-4 alla partita dell’anno: come ci arrivano Lazio e Inter? Inzaghi, Spalletti, i tifosi…

-4 alla partita dell’anno: come ci arrivano Lazio e Inter? Inzaghi, Spalletti, i tifosi…

A quattro giorni dallo spareggio Champions, ecco come ci arrivano le due squadre

di Gianni Pampinella

-4 a quello che è a tutti gli effetti un vero e proprio spareggio Champions. Lazio-Inter non è mai una partita banale, in passato ha regalato scontri epici che i tifosi continuano a ricordare ancora oggi. Ma a questo scontro, come ci arrivano le due squadre? Simone Inzaghi e Luciano Spalletti, giorno dopo giorno, continuano a recuperare i ‘pezzi’. L’allenatore biancoceleste potrà avere a disposizione il suo bomber: Ciro Immobile. Più difficile il discorso per quanto riguarda Marco Parolo e Luis Labert, soprattutto per lo spagnolo. In compenso la Lazio potrà contare su Milinkovic-Savic che dopo un periodo di appannamento, sembra essere tornato il giocatore ammirato a inizio stagione. Uno da tenere particolarmente d’occhio perché il serbo è in grado di spaccare in due la partita in qualsiasi momento.

Dall’altra parte Luciano Spalletti potrà contare nuovamente su Joao Miranda, il brasiliano è completamente recuperato. Anche Roberto Gagliardini ha buone chance di tornare in campo dal primo minuto per ricomporre la diga di centrocampo con Brozovic che, fino alla partita contro il Cagliari, aveva offerto prestazioni importanti. Quindi tutti a disposizione per Luciano Spalletti in vista di quella che è la partita dell’anno che si giocherà in un Olimpico dove saranno tantissimi i tifosi nerazzurri. La loro spinta potrebbe rappresentare una marcia in più per i giocatori che hanno l’obbligo di cancellare la sconfitta contro il Sassuolo e regalare/regalarsi, un posto in Champions che manca da troppo tempo. Altra cosa che potrebbe fare la differenza, è che fino a domenica alle 15 l’Inter sembrava ormai tagliata fuori e poi, come un miracolo (grazie San Walter Zenga!) si è ritrovata di nuovo in corsa. È arrivato il momento di scollarsi di dosso quell’ansia che assale i giocatori nei momenti cruciali e fare quello che hanno fatto finora negli scontri diretti.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy