ESCLUSIVA Altobelli: “Orsato inspiegabile. Icardi? Via la clausola. Suning? Ho parlato con Zhang e…”

ESCLUSIVA Altobelli: “Orsato inspiegabile. Icardi? Via la clausola. Suning? Ho parlato con Zhang e…”

Spillo Altobelli ha parlato in esclusiva a Fcinter1908 di Inter-Juve ma non solo: dal progetto Suning al futuro di Icardi

di Daniele Vitiello, @DanViti

Sono giorni interminabili questi per l’ambiente nerazzurro, sospeso tra la rabbia per quanto accaduto contro la Juventus e l’attesa per il prossimo weekend di campionato. Impossibile accantonare quegli episodi che hanno pregiudicato il match con i bianconeri e probabilmente anche la rincorsa su Roma e Lazio per un posto nella prossima Champions League. Per analizzare il momento, Fcinter1908 ha raggiunto in esclusiva Alessandro Altobelli, noto come Spillo, ex bomber nerazzurro e campione del mondo nel 1982 con l’Italia: “Anche in Qatar abbiamo trasmesso Inter e Juventus e tutti hanno visto. L’Inter non è entrata in campo come avrebbe dovuto, mentre nella ripresa ha avuto una grandissima reazione e fino a dieci minuti dalla fine ha giocato davvero molto bene. Le polemiche ci sono e ci saranno sempre, ma qualche domanda ce la facciamo. Orsato ha avuto un ruolo importante in questa partita: io non posso pensare che non abbia visto il fallo di Pjanic su Rafinha. Era lì vicino, proprio non riesco a capire e digerire questa cosa. Perché non gli ha dato il secondo giallo? L’intervento è tranquillamente paragonabile a quello di Baselli nel derby di Torino, solo che in quella occasione il centrocampista granata è stato ammonito per la seconda volta ed espulso. Perché il Var non chiama Orsato per fargli rivedere l’intervento? Poteva essere anche un fallo da rosso quello. Non so come sarebbe finita in parità numerica, ma sarebbe stato sicuramente giusto. Ovviamente a dieci minuti dalla fine, dopo aver giocato un’ora in inferiorità, Spalletti ha fatto i suoi cambi, ma non sono stati adeguati. E’ una partita questa che ti segna, perché l’Inter ha l’obiettivo di arrivare tra le prime quattro e, pur credendoci fino alla fine, diventa tutto molto complicato”.

Quanto la direzione di Orsato rischia di compromettere l’ingresso in Champions per l’Inter?
“Per vedere se l’Inter merita o no la Champions League non basta solo quella mezz’ora con la Juventus. La squadra ha perso diversi punti con squadre piccole, come Crotone e Spal, e anche questo conterà alla fine”.
Confermerebbe Spalletti a prescindere dal raggiungimento della Champions League?
“Fino a dicembre ha fatto benissimo, poi sono emersi i limiti della squadra. Mancano ancora 4-5 giocatori di livello, basta fare un confronto con le altre squadre di vertice per capire che non si è ancora a quei livelli e lo sanno anche i dirigenti. Non bisogna prendere gente tanto per prendere, servono calciatori forti”.
Che idea si è fatto della proprietà cinese?
“La promuovo alla grandissima fino a questo momento. Per Thohir credo l’Inter sia stata un grande affare, ha guadagnato moltissimi soldi. Se non ci fosse stato il gruppo Suning, dove saremmo ora? I cinesi hanno tirati fuori tanti soldi. Io ho avuto modo di conoscere Mr Zhang in Cina e l’ho sentito parlare: vuole riportare l’Inter al posto che merita e sono sicuro ci riuscirà. Bisogna anche dire che in questo campionato l’Inter non poteva neanche fare acquisti per il Fair Play Finanziario. Mi fido ciecamente del gruppo che ora guida l’Inter”.
Quale futuro per Mauro Icardi?
“Ora non dipende dall’Inter visto che c’è la clausola. I nerazzurri dovrebbero rinnovargli il contratto e togliere la clausola, per me Mauro è tra i quattro attaccanti più forti al mondo”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy