Icardi segna, Wanda vuole sfruttare il momento. Nessuna bozza di contratto, ma l’Inter…

Icardi segna, Wanda vuole sfruttare il momento. Nessuna bozza di contratto, ma l’Inter…

Il giocatore nerazzurro deve rinnovare il contratto ma non ha fretta, la moglie agente preme: anche Marotta ci lavorerà su

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Un cucchiaio al tiramisù. In prima pagina La Gazzetta dello Sport parla del rigore di Icardi come del colpo della serata, che solleva i nerazzurri in un momento delicato dopo la sconfitta in campionato contro la Juve e l’eliminazione dalla Champions League. E’ il 120esimo gol di Maurito che si piazza dietro le spalle di Vieri e per raggiungerlo nella classifica dei marcatori di tutti i tempi dell’Inter gli mancano tre centri. “Finale dolce, come il dolce servito con quel cucchiaio che ha cambiato il giudizio sulla cena tutta“, ha scritto la rosea. E dell’argentino si legge: “Icardi è stato l’Inter, per tutta la partita. Icardi è l’Inter, tornata pericolosamente ad affidarsi in toto alle prodezze del suo argentino preferito. Gli chiedono di quel rigore a scavare il malumore, lui risponde semplicemente «dovevo cambiare modo di tirare, avevo già calciato in ogni modo dal dischetto». Parole in scioltezza, come il cucchiaio. Come quel tweet della notte tra venerdì e sabato con cui Wanda Nara aveva provato a segnare in contropiede: «Sono le 00.30 e io ancora qua a leggere le pagine del rinnovo». Ma non sempre così è, se vi pare. Stavolta così non è. Perché l’uscita di Wanda ha infastidito, oltre che stupito, l’Inter tutta”, si legge.

E così il giornale sportivo parla del gesto social della moglie del giocatore come di un modo per attirare l’attenzione e “forzare la mano” della dirigenza che vive un momento di passaggio visto l’arrivo di Marotta. “Icardi e la moglie non hanno in mano nessuna bozza di contratto. Il che non significa che i colloqui tra le parti siano fermi”, aggiunge il quotidiano sportivo in un articolo firmato da Davide Stoppini. Questo significa che non ci sono novità particolari, c’è la proposta di rinnovo già nota, quella che porterebbe a guadagnare – tra bonus e parte fissa – al calciatore, sei mln netti a stagione e da questa proposta l’Inter non si smuove. Adesso c’è anche il nuovo ad con cui parlare di questo rinnovo e sicuramente nelle prossime settimane si occuperà anche di questo, come ha spiegato ieri sera per la prima volta da dirigente interista davanti ai microfoni del pre-gara. Intanto Maurito ha fatto capire di essere imprescindibile, anche perché non fa solo i gol, ma sta diventando quello che gli hanno chiesto di diventare, un attaccante che oltre all’area riesce ad andare incontro a squadra e pallone. L’argentino è sempre protagonista con la maglia nerazzurra: ha segnato nove gol nelle ultime otto partite in cui ha giocato partendo dal primo minuto. Quel rinnovo è un punto essenziale per il futuro dell’Inter.

(Fonte: La Gazzetta dello Sport, 16-12-2018)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy