Inter, battaglia doppia per Chiesa. Marotta si porta avanti e prepara ‘il pacchetto’

Inter, battaglia doppia per Chiesa. Marotta si porta avanti e prepara ‘il pacchetto’

Il giocatore della Fiorentina è la priorità per il mercato nerazzurro

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano
Federico Chiesa 2019
Doppia battaglia e pacchetto in preparazione. In pratica è una specie di guerra (ovviamente sportiva) quella a cui si prepara l’Inter con i suoi dirigenti, per portare a Milano Federico Chiesa. E’ lui il primo obiettivo sulla lista di Marotta e Ausilio e i dirigenti nerazzurri si stanno preparando all’assalto. Secondo il CdS sarà doppia battaglia perché c’è intanto da convincere la Fiorentina e dall’altra perché ci sarà da battere la concorrenza della Juventus. Il giocatore è considerato l’ideale sia da un punto di vista tecnico che mediatico: ha 21 anni e sulle sue capacità e potenzialità si può investire e poi serve un vero e proprio colpo che mandi un messaggio al mercato e alle rivali.
Il prezzo fatto dalla Fiorentina è di 80 mln e “L’Inter non è nelle condizioni di affrontare un’operazione del genere solo in contanti, ma con l’inserimento di alcune contropartite tecniche che abbassino il conguaglio economico allora l’affare potrebbe essere messo in piedi”, spiega il giornale sportivo romano.
E nello stesso articolo si parla quindi di ‘pacchetto in preparazione’ e con questa definizione ci si riferisce al fatto che la società interista sta cercando di preparare un’offerta che abbia dentro delle contropartite che possano abbassare la parte cash. L’intenzione sarebbe quella di arrivare a 40-45 mln come offerta e inserire nel pacchetto anche il cartellino di Karamoh che rientrerà dal prestito al Bordeaux e che potrebbe essere una buona pedina anche se non ha dimostrato ancora di essere continuo. Nel pacchetto potrebbero finire anche un altro paio di ragazzi: uno è Vanheusden, difensore che ha giocato nelle giovanili nerazzurre e da un anno e mezzo è andato a farsi le ossa in prestito allo Standard Liegi dove ha fatto bene ed è diventato titolare. Anche lui rientra dal prestito, si è operato da poco ma da settembre il suo ginocchio sinistro sarà a posto e potrà scendere di nuovo in campo. Altri profili in alternativa sono quelli di Emmers, centrocampista classe 1999, che arriva dal prestito alla Cremonese e poi Pompetti che è del 2000. L’Inter quindi è pronta a preparare il suo pacchetto ma ci sarà da attendere la valutazione della Fiorentina al momento impegnata in un finale di stagione complicato: servirà quindi la fine della stagione per sferrare l’attacco ai viola. Il CdS assicura che però Marotta si è portato avanti con il calciatore e la sua famiglia: sarebbe già arrivato alle orecchie del ragazzo dell’interesse nerazzurro perché i dirigenti interisti vogliono portarsi avanti e provare a guadagnare il suo favore. La sfida alla Juventus è già partita. 
(Fonte: Corriere dello Sport, 15-5-2019)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy