Inter, colloquio Marotta-Spalletti imminente: la società ha una richiesta da fare al tecnico

Inter, colloquio Marotta-Spalletti imminente: la società ha una richiesta da fare al tecnico

Presto il confronto tra amministratore delegato e allenatore

di Daniele Vitiello, @DanViti

Beppe Marotta e Luciano Spalletti hanno qualcosa da dirsi. Le parole del tecnico sul rinnovo di Mauro Icardi hanno sollevato un polverone dopo la partita col Parma e l’amministratore delegato nerazzurro vuole un colloquio prima possibile per chiarire la questione, come ribadito dai colleghi della Gazzetta dello Sport: “Domani se l’influenza darà tregua l’incontro si potrà tenere ad Appiano, altrimenti se ne parlerà durante la trasferta di Vienna, mercoledì. Fra un walk-around sul prato dell’Allianz (stadio di Vienna) e una riunione tecnica, in ritiro ci sarà il tempo per parlare. Tanto più che non si tratterà di una resa dei conti, ma di un’occasione per smussare qualche angolo. Il club ufficialmente ne parla come di «ordinaria amministrazione», anche se forse non proprio di routine si tratta. Si tratterà invece di trovare un modus operandi che permetta di vivere con maggiore serenità i quattro mesi (scarsi) che mancano da qui a fine campionato”.

Ma di cosa si parlerà nello specifico? “Al tecnico verrà chiesto probabilmente un profilo più basso, ma portando «in dote» rassicurazioni sulla volontà della dirigenza di rendere la navigazione in questa ultima parte della stagione il più possibile tranquilla. E Spalletti è quanto mai sensibile all’argomento: le sue dichiarazioni, compresa l’ultima, sono sempre state una risposta a momenti in cui sentiva troppe tensioni «altre» intorno alla squadra, fra contratti, mercato e futuro (anche proprio). Il colloquio, insomma, dovrà avere come risultato una sorta di piano per gestire le questioni ancora in ballo e per portare «a casa» la stagione senza traumi e centrando l’obiettivo minimo ma centrale, la qualificazione in Champions League”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy