Inter, dove sono finiti i tuoi supereroi? Spalletti invoca il ritorno del Ninja e di Ivan il Terribile

Inter, dove sono finiti i tuoi supereroi? Spalletti invoca il ritorno del Ninja e di Ivan il Terribile

Per rialzarsi dal periodo negativo all’Inter servono le giocate di Nainggolan e Perisic

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Il periodo dell’Inter non è di certo esaltante. Nelle tre partite giocate nel 2019 la squadra di Spalletti ha raccolto un pareggio e due sconfitte, alle quali si aggiunge anche l’uscita dalla Coppa Italia per opera della Lazio. Sabato i nerazzurri saranno di scena a Parma, dove dovranno ritrovare i tre punti per calmare le acque e per proseguire la corsa verso la prossima Champions League. Per rialzare l’Inter, Spalletti deve ritrovare i suoi ‘supereroi’. Se Handanovic e Skriniar, anche in questo momento buio dei nerazzurri, non hanno mai fatto mancare il loro apporto, a mancare, oltre ai gol di Icardi che vive un periodo sfortunato sono il Ninja e Ivan il Terribile.

NAINGGOLAN – Preso in estate, per via del pressing di Spalletti, il belga non è stato praticamente mai il vero Ninja. Il tecnico dell’Inter aveva bisogno di un giocatore sulla trequarti che garantisse strappi e giocate importanti in fase offensiva. Finora 20 partite di Nainggolan con la maglia dell’Inter e 3 gol. Con lui in campo dal 1′, in Serie A, l’Inter ha ottenuto 7 vittorie, 2 sconfitte e 1 pareggio. Senza di lui in campo (nemmeno a gara in corsa) ben altro rendimento per l’Inter in campionato: 3 sconfitte, 3 pareggi e 2 vittorie. E’ per questo che Spalletti spinge per il suo recupero e per averlo al meglio nella sua Inter. Memore soprattutto del giocatore che si è messo in luce con la Roma: stagione 2017/18 42 presenze, 6 gol e 11 assist, ma soprattutto nell’ultimo anno di Spalletti in giallorosso: 53 presenze, 14 gol e 7 assist. L’Inter e Spalletti rivogliono il vero Ninja.

PERISIC – C’è anche un altro giocatore che l’Inter si aspetta torni a dare il suo importante contributo: Ivan Perisic. Il Mondiale e le voci di mercato ne hanno condizionato il rendimento, anche per lui a garantire è Spalletti che sa quanto Ivan il Terribile può influire sulla squadra. Nella passata stagione il croato è stato decisivo per la conquista del quarto posto con 11 gol e 11 assist in 37 partite. Quest’anno lo score è decisamente deficitario; in campionato 19 presenze con 3 gol e 2 assist e zero reti di Perisic in 7 presenze tra Coppa Italia e Champions League. Per Spalletti è il ‘CR7’ dell’Inter e ora si aspetta che possa tornare a incidere come in passato. C’è ancora tempo per rivedere il famoso ‘from Perisic to Icardi’…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy