Inter, è Chiesa l’uomo dei sogni. Quante alternative per le contropartite: uno l’incedibile

Inter, è Chiesa l’uomo dei sogni. Quante alternative per le contropartite: uno l’incedibile

E’ l’esterno della Fiorentina l’obiettivo numero uno

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Il vero obiettivo di mercato dell’Inter è soltanto uno: Federico Chiesa. L’esterno della Fiorentina è il giovane italiano con maggiore prospettiva e il club nerazzurro non vuole farselo scappare. Il prezzo è altro, come scrive Tuttosport, ma l’Inter ha le idee chiare: “È l’esterno della Fiorentina l’uomo dei sogni. Per la famiglia Della Valle vale 70 milioni, cifra che è un Everest per i conti nerazzurri. Ciò nonostante, da almeno un anno l’Inter è in pressing sul ragazzo. La Juve è avanti però c’è ancora margine per tentare un (difficile) controsorpasso, magari sfruttando la situazione ambientale che si è creata negli ultimi mesi a Firenze. I Della Valle sono nel ciclone della contestazione e cedere alla Juve il miglior giocatore in squadra come fatto ai tempi di Federico Bernardeschi potrebbe rendere ancora più pesante la contestazione. Fattore ambientale che può essere un assist per l’Inter ma Marotta sa bene di dover presentare un’offerta robusta per provare a far breccia nei discorsi già avviatissimi tra Juve e Fiorentina.

L’Inter può arrivare ai 70 milioni chiesti dai viola inserendo un paio di contropartite nell’affare. Federico Chiesa, attaccante della FiorentinaL’ideale per il bilancio nerazzurro sarebbe anche generare una plusvalenza, per questo motivo il primo della lista è Yann Karamoh che tornerà alla base dal prestito al Bordeaux e che, soprattutto, Pantaleo Corvino già voleva alla Fiorentina. Oltre all’esterno francese, i viola potrebbero pescare da un mazzo che comprende Xian Emmers, reduce dall’annata in prestito alla Cremonese, e Zinho Vanheusden che allo Standard Liegi è diventato un giocatore dallo spessore internazionale. Porte chiuse invece per Sebastiano Esposito ritenuto incedibile dall’Inter che non vuole assolutamente ripetere un altro caso Zaniolo. Tra i giocatori che non generano plusvalenza ma che possono essere utili alla Fiorentina, tolto Gagliardini (che Conte vuole rilanciare), il primo della lista è Antonio Candreva che però, nel caso dovesse entrare nella trattativa, dovrebbe tagliarsi parte dell’ingaggio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy