Inter, Icardi non può tirare la corda con Suning. Atletico pista concreta: scelta la contropartita

Inter, Icardi non può tirare la corda con Suning. Atletico pista concreta: scelta la contropartita

Le ultime sul futuro dell’attaccante argentino

di Daniele Vitiello, @DanViti
Inter, colloquio tra Icardi, Jindong Zhang e Steven Zhang

Potrebbe esserci davvero l’Atletico Madrid nel futuro di Mauro Icardi. L’ipotesi è diventata concreta dal momento in cui Griezmann ha fatto sapere di voler lasciare il club spagnolo a fine stagione. Questo il punto della situazione che arriva da TuttoSport: “L’Inter da mesi ha capito che l’unica strada per fare fruttare il cartellino è quella di ottenere un grande giocatore come contropartita e guarda con interesse verso Torino e Madrid, dove l’Atletico è stato tra i pochi club ad approfondire i sondaggi con Wanda Nara. Quelle sono, insieme a Parigi (dove l’arrivo di Icardi è collegato all’addio di Cavani), pure le uniche destinazioni gradite alla famiglia in caso di addio: Torino sarebbe l’ideale vista la vicinanza con Milano, ma pure a Madrid Wanda potrebbe continuare a coltivare le sue ambizioni da soubrette. Nel gioco a incastri tutti sanno che l’Inter, per evidenti motivi, sarà costretta ad agire di rimessa, però gli Icardi non possono tirare troppo la corda: Suning – come certifica la parabola di Ramires allo Jiangsu – non è disposta a farsi prendere in giro da dipendenti con ingaggi milionari”.  

L’asse con gli spagnoli è già collaudato e in corso Vittorio Emanuele hanno individuato la contropartita da chiedere nell’affare: “La prima scossa di assestamento intorno a Icardi si è mossa dopo la decisione da parte di Antoine Griezmann di lasciare l’Atletico per andare al Barcellona. Un terremoto che coinvolge pure Paulo Dybala, secondo fonti spagnole il prescelto per sostituire il francese. Simeone però voleva già Icardi prima che si concretizzasse il golpe blaugrana su Griezmann e tanto più lo vorrebbe ora avendo a disposizione un tesoro da 125 milioni.  Tra Inter e Atletico i rapporti sono ottimi anche alla luce dell’affare Vrsaljko e Marotta – anche per ragioni di opportunità – non potendo più arrivare a Dybala sarebbe ben contento di piazzare Icardi in Spagna piuttosto che alla Juve. A Madrid, tra l’altro, c’è Thomas Partey, tuttocampista ghanese che da almeno un paio d’anni è nei radar di Ausilio e che, per caratteristiche, può fare al caso di Antonio Conte. Il cartellino del giocatore (unito a un robusto conguaglio) potrebbe sbloccare l’impasse su Icardi. Nei piani dell’Inter c’è l’intenzione di reinvestire quei soldi per provare un contro sorpasso alla Juventus per Federico Chiesa che è il primo della lista tra gli esterni d’attacco per Conte”.  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy