Inter, Spalletti: “Domani mi aspetto gara super. Icardi? In testa solo l’Eintracht. Nainggolan…”

Inter, Spalletti: “Domani mi aspetto gara super. Icardi? In testa solo l’Eintracht. Nainggolan…”

Le parole del tecnico interista alla vigilia della gara di Europa League contro l’Eintracht di domani sera

di Giovanni Montopoli, @GioMontopoli

FRANCOFORTE – Vigilia di Europa League in casa nerazzurra. Con la resa di Nainggolan e la questione Icardi ancora viva per Luciano Spalletti e per i nerazzurri, quella di domani sera, non sarà una gara semplice. Il tecnico ha risposto alle domande dei cronisti presenti in sala stampa, FcInter1908 vi riporta la diretta testuale con le parole del tecnico.

Queste le prime parole del tecnico rilasciate ai microfoni di Sky: “L’Eintracht? Sono forti della loro statura e della loro stazza, squadra tipicamente tedesca per la forza che esibisce per mentalità e noi dobbiamo essere all’altezza delle loro qualità che dobbiamo mettere in campo. Nainggolan? Sempre un dispiacere perdere un calciatore per infortunio però se succede di lasciare fuori elementi in campo ci va sempre l’Inter, il vero dispiacere sono quei calciatori che non ho potuto mettere nella lista perchè sarebbe stato giusto che ci fossero. Incontro Icardi-Marotta? Stavo leggendo ma in quel momento ero a preparare l’allenamento, una gara che mi riempie le attenzioni. Non c’è spazio per pensare ad altro”

Le parole di Cedric ai microfoni di InterTV: “Mi sto divertendo, ho avuto l’opportunità di giocare e sto cercando di dare il meglio per aiutare la squadra. L’Inter deve affrontare tutte le competizioni allo stesso modo, è una grande squadra ed è normale, domani giocheremo per vincere, la Serie A è importante ma anche in Europa vogliamo fare bene. In Germania gli stadi sono sempre pieni, ci sono tutte le condizioni per fare una buona gara. Le squadre tedesche giocano in maniera semplice e veloce tutto si basa sulla squadra ma noi dobbiamo pensare a noi stessi”

Inizia la conferenza stampa. Presenti Luciano Spalletti e Cedirc. Queste le prime parole del tecnico: “L’Eintracht sta facendo un grande campionato, giocando gare importanti, ha molte qualità in questo momento, per noi come per loro la vita scorre velocemente quindi bisogna andare forte e noi cercheremo di andar forte, cosi forte che si tratta di andare a provare tutto e domani sera dobbiamo farci trovare pronti ed avere le intenzioni corretti portando dentro le nostre ultime esperienze”

POLEMICHE ICARDI – “Quando si vestono maglie come quelle dell’Inter ci sono sempre cosa che viaggiano non come vorresti e l’importanza del nome del club serve anche per poter gestire le insidie e mettere in campo le tue qualità. E’ il prezzo che devi pagare per essere un calciatore di questo livello”

SERENITA’ CON ICARDI E NAINGGOLAN – “Ho saputo di questo incontro ma non ho avuto tempo per andare ad informarmi di quanto accaduto, questa è una gara che ci prende tutte le attenzioni, non abbiamo spazio per pensare ad altro, bisogna usarlo tutto per questa gara il tempo che abbiamo, una gara importantissima. Qualsiasi calciatore manchi diventa un dispiacere ma il dispiacere extra è lasciare a casa giocatori fuori lista, questo mi devasta, dover negare la presenza e l’aiuto ai propri compagni. Per il resto in campo ci va sempre l’Inter, una squadra che deve far valere i principi di esser squadra forte”

COSA NON VOGLIO RIVEDERE – “Io spero che i miei calciatori non si accodino alle vostre considerazioni e non voglio che credano di non essere all’altezza. Penso che le gare precedenti ci abbiano dato qualcosa che potremmo portare nella gara domani e la differenza la farà le decisioni che prenderemo ed essere pronti al confronto è ciò che ti fa sentire squadra”

ESAME PER IL RISCATTO (Per Cedirc) – “Non ho guardato sul riscatto. Cerco di fare sempre del mio meglio non solo in questa partita ma sempre, se lo farò e l’Inter lo riterrà opportuno rimarrò all’Inter. Questa società ha dimostrato di credere in me quando mi ha preso nel mercato di riparazione e io voglio sempre fare del mio meglio dando il massimo”

EINTRACHT SQUADRA CHE SEGNATO DI PIU’“Hanno spinto con tutti, conosciamo pregi e difetti di questa squadra e con questa volontà si scompongono anche con l’impeto di voler fare gol, la differenza la farà la gestione della partita. Noi abbiamo preso qualche gol in più di quella che è un’analisi generale e quello è il dato di fatto importante, di solito abbiamo sempre fatto bene a livello difensivo e mi aspetto di riprendere quel passo a cui ci ha abituato questa squadra in fase di gestione delle insidie. Noi dobbiamo mantenere una nostra identità. Abbiamo fatto gare peggiori ma non ricordo gare completamente allo sbando, non ci sono i presupposti e i rischi. Manteniamo la stessa composizione tattica e si vanno ad avere accortezze per le loro qualità ma abbiamo tutte le carte in regola per giocare questa gara e mi aspetto per quelle che sono le nostre qualità ci si metta qualcosa di extra per far meravigliare qualcuno”

GARA OFFENSIVA (Per Cedric) – “Sarà importante non perdere identità domani e questo riguarda anche il mio gioco, ognuno si adatta al proprio avversario ma se avrò possibilità di spingere lo farò ma anche difendere bene. Ma questo soprattutto se scenderò in campo, l’importante è seguire le idee del nostro tecnico”

INTER SEGNA DI PIU’ – “E’ una prerogativa quella di esser squadra, chiaro che dovremmo trovare maggiore equilibrio tra fare più gol e subirne di meno, chiaro che lavoriamo per questo. Prima eravamo a dirci che dovevamo esser maggiormente presenti in area di rigore, ci abbiamo posto attenzione. Lautaro è uno più predisposto per la manovra di avvicinamento all’area di rigore, poi però ci sono i ribaltamenti di fronte e gli equilibri da mantenere. Bisognerà fare attenzione soprattutto per la gara di domani sera, loro lasciano queste due punte propense a ribaltare la fase offensiva. PEr questo dicevo che si possono trovar spazi ma quando recuperano palla sono davvero forti e dovremmo esser bravi noi ad avere equilibrio per prendere vantaggi dai loro assalti e allo stesso tempo ridare ordine e numero alla fase difensiva perchè se lasci spazi con loro diventa difficile andarsi a difendere”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy