Nasce l’Inter di Conte: Rakitic più un altro acquisto dal Barcellona, sugli esterni sarà rivoluzione

Nasce l’Inter di Conte: Rakitic più un altro acquisto dal Barcellona, sugli esterni sarà rivoluzione

Le anticipazioni sul prossimo mercato da parte di TuttoSport

di Daniele Vitiello, @DanViti

In casa Inter si ragiona già in ottica futura per non farsi trovare impreparati in estate. Partendo dalla questione allenatore, perché – secondo TuttoSport – difficilmente Luciano Spalletti sarà ancora sulla panchina nerazzurra l’anno prossimo: Sono sempre più importanti gli indizi che portano a un addio, a meno di un incredibile exploit dell’Inter nelle ultime dieci giornate di campionato. La scelta da parte di Spalletti di non convocare Icardi è infatti l’ennesimo segnale di rottura: nonostante gli auspici della società, come spiegato a fianco, l’allenatore ha preferito tutelare lo spogliatoio con cui ha stretto un patto d’acciaio dopo che il 13 febbraio l’argentino si era chiamato fuori. Pure l’accelerazione per Edin Dzeko – sempre più in pole per raccogliere l’eredità di Maurito rispetto alla candidatura di Duvan Zapata – sarebbe un indizio dello scollamento tra le parti. Nell’ultimo periodo a Roma i rapporti con il centravanti erano tutt’altro che idilliaci. Discorso diametralmente diverso per Antonio Conte, considerato che nel gennaio 2018 l’ex commissario tecnico aveva fatto l’impossibile per avere Dzeko al Chelsea e che quindi – per il principio dei vasi comunicanti – sarebbe ben felice di ritrovarselo all’Inter“, scrive il quotidiano torinese.

E per rinforzare la rosa potrebbe nascere un asse importante con il Barcellona: Gli arrivi di Frenkie De Jong e Adrien Rabiot avrebbero convinto il Barcellona ad ascoltare le proposte in arrivo per Rakitic, non prima di aver fatto il prezzo per il cartellino, ovvero 50 milioni. L’Inter, secondo il giornale catalano, sarebbe in pole position sulla concorrenza di Manchester United e Paris Saint-Germain, anche per la volontà di mettere Rakitic al centro del progetto tecnico, il che potrebbe far trovare nuove motivazioni al giocatore dopo che con la maglia blaugrana ha vinto tutto il possibile. Con il Barcellona non si è parlato solo di Rakitic. L’Inter infatti si è resa disponibile per un eventuale prestito di Malcom che, dopo essere stato strappato dal Barcellona ai nerazzurri e alla Roma un’estate fa per 41 milioni (più 1 di bonus) in questa stagione è stato ai margini della squadra. Un contratto lunghissimo (fino al 2023) e la necessità di tutelare un patrimonio, potrebbe convincere i blaugrana a prestare Malcom e l’Inter avrebbe un problema in meno da risolvere, considerato che sugli esterni ci sarà una vera e propria rivoluzione: Candreva è al passo d’addio, Keita va riscattato per 34 milioni e Perisic si è affidato a Doyen per sbarcare in Premier”riporta TuttoSport.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. serravalle - 4 settimane fa

    speriamo di no – meglio Spalletti di Conte

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy