PAGELLE: Sprazzi di Nainggolan. Icardi, ma sei tu? Lautaro come Gabigol? Ma per favore!

PAGELLE: Sprazzi di Nainggolan. Icardi, ma sei tu? Lautaro come Gabigol? Ma per favore!

Le pagelle di Daniele Mari, direttore di Fcinter1908, su Parma-Inter

di Daniele Mari, @fcin1908it

HANDANOVIC 6: Il Parma, tolta la traversa di Gervinho, non crea veri pericoli. Lui contiene senza affanni

D’AMBROSIO 5: Non riesce a colpire di testa e segna con il braccio. Ma è l’errore meno grave di una serata storta, in cui sbaglia praticamente tutti i cross e tutti i passaggi pericolosi che gli capitano tra i piedi

SKRINIAR 6,5: L’attacco del Parma rappresenta tutt’altro che una prova agevole. Ma per chi ha fermato Suarez e Kane ci vuole altro

DE VRIJ 6,5: Ogni tanto deve essere ruvido. E si vede che non gli piace. Ma non sempre il fioretto è l’arma giusta. E lui tira fuori la sciabola

ASAMOAH 6: Serata da gregario per il ghanese. Non si vede molto in fase offensiva ma presidia bene la sua zona

VECINO 6: Sbaglia un gol praticamente fatto ma in mezzo al campo la sua presenza si sente più che in altre occasioni

BROZOVIC 6,5: Nel primo tempo sembra lo sconsolato Brozovic visto contro il Bologna. Nessuno che si propone, nessuno che si fa vedere. Poi, nella ripresa la svolta. E lui torna a dare geometrie convincenti

JOAO MARIO 5,5: Qualche bel guizzo sulla fascia destra ma mai la scelta giusta in fase di finalizzazione e una palla ciccata che pesa tanto, proprio quando doveva stoccare con potenza

NAINGGOLAN 6,5: Primi segnali di vero Nainggolan. Primo tempo in affanno, come tutta la squadra, secondo tempo da battaglia. Il Ninja si carica la squadra sulle spalle, sono spalle ancora pesanti ma sono pur sempre le spalle di un campione. Assist per Lautaro e tante cose positive

PERISIC 6: Qualche buon segnale anche da Ivan. Non è il Terribile, nel senso buono, ma non è neanche terribile, nel senso osceno degli ultimi mesi

ICARDI 5: Altra serataccia. Non è tanto la scarsa lucidità in area a preoccupare, quanto l’incapacità di tenere un pallone, fare una sponda decente per un compagno. Non sembra neanche lui in certe movenze goffe. Lui, definito da Spalletti ‘serpentesco’, sembra spiaggiato.

LAUTARO MARTINEZ 7: Entra con la cattiveria giusta, la voglia di spaccare il mondo messa stavolta al servizio della squadra. Segna un gran gol, tutt’altro che agevole. Altro che Gabigol, non scherziamo con paragoni assurdi. Il talento si vede ed è cristallino, deve sgrezzarsi ma è giovane e avrà tempo

SPALLETTI 6,5: Primo tempo da Inter in crisi. Ma nella ripresa la squadra entra in campo con un altro piglio, segno che il gruppo risponde ancora alle sue richieste. E’ questa la notizia più importante, la ripresa conforta sul prossimo futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy