Pioli: “Conta solo Bologna, no a Banega regista. In palestra ho fatto mettere…”

Pioli: “Conta solo Bologna, no a Banega regista. In palestra ho fatto mettere…”

Stefano Pioli ha incontrato quest’oggi i giornalisti per la conferenza stampa in vista di Bologna-Inter.

Dopo la vittoria con l’Empoli, l’Inter prosegue il cammino provando ad avvicinarsi sempre più alla zona Champions. Il tecnico nerazzurro, Stefano Pioli, incontrerà quest’oggi i giornalisti per la conferenza stampa in vista del prossimo impegno di campionato, quello con il Bologna. La partita è in programma domenica alle 12.30.

FcInter1908.it vi riporta live le sue parole.

-Joao Mario in che posizione?

Quando perderemo palla, dovranno essere molto bravi a cercare di recuperare e ad avere le coperture giuste. Dovremo giocare una partita pulita dal punto di vista tecnico. Joao è un giocatore completo, molto dipenderà dagli equilibri che avremo sul campo.

-Lei e Donadoni avete parlato spesso di arbitri questa settimana. Può essere negativo?

Ne ho parlato solamente una volta, finita la partita: dal giorno dopo abbiamo pensato solo a lavorare. Domenica dobbiamo fare del nostro meglio per la nostra prestazione. Così faranno gli avversari e così dovrà fare anche Mazzoleni.

-In caso di passo falso?

Penso molto positivo, siamo concentrati nel prepararci nel migliore dei modi, sappiamo dove vogliamo arrivare. Ogni stop può essere difficile, vogliamo per questo continuare a spingere.

-Ricordo degli anni a Bologna?

Ci sono dei buonissimi ricordi che mi legano a Bologna. Domenica saremo avversari, ma c’è sempre stata stima reciproca, questo rimane. Domenica però saremo avversari e proveremo a fare il massimo.

-Metterà un nuovo cartello in palestra?

Ogni settimana troviamo e trovo gli spunti per stimolare la squadra. Questa settimana è stata più tranquilla, ho riportato le dichiarazioni dei miei giocatori rilasciate alla fine della partita con l’Empoli.

-Snodo partita con la Roma?

No, lo sono tutte le partite, tutti gli allenamenti. Lavoriamo insieme da tre mesi e mezzo, è inevitabile che dobbiamo ancora migliorare, ma dobbiamo sempre mettere il massimo in campo provando a continuare il nostro momento positivo.

-Sottovalutare il Bologna per gli ultimi risultati?

Il Bologna arriva da diverse sconfitte consecutive, ma tra le mura amiche ha costruito i suoi risultati positivi. Sarà un avversario difficile da affrontare, ne abbiamo avuto la prova in casa in campionato e in Tim Cup. Sappiamo che dobbiamo giocare al amassimo per ottenere il massimo da ogni partita, ci stiamo preparando per giocare la migliore partita possibile.

-Può riproporre la difesa a tre?

Stiamo trovando una buona solidità, ma con entrambi i sistemi di giochi. Quando avremo la palla ci schiereremo in un modo, quando avranno palla loro torneremo alle nostre posizioni.

-Banega visto come alternativa a Joao Mario?

Viene visto come un giocatore abile a mandare in porta i compagni, a giocare tra le linee. Di volta in volta sceglieremo giocatori migliori in base alle varie partite che affronteremo.

-Banega ha recuperato? Può giocare anche davanti alla difesa?

Si è allenato con la squadra, se domani non avrà problemi sarà disponibile per venire con noi e giocare. È più portato a giocare nella metà campo avversaria che nella nostra, credo sia giusto insistere su quella posizione.

-Dice sempre ‘una partita alla volta’. È però un po’ preoccupato per i diffidati in vista della partita con la Roma?

No, non sono preoccupato per quella con la Roma, ma per la prossima, la trasferta con il Bologna. Cercherò di mettere in campo la formazione migliore possibile. Questa partita vale tanto per noi, ci sono tre punti in palio. Faremo di tutto per prenderli.

Le sue parole a Inter Channel:

-Torni dove tutto ebbe inizio? Con il Bologna sono legato da bei ricordi, è una piazza in cui c’è stata stima reciproca, domenica saremo avversari, ma per noi conta far bene e vincere.

-Infermeria e squalifiche. Campanello d’allarme? Tutte le squadre trovano le giuste motivazioni in queste situazioni, loro proveranno a fare una grande partita contro un grande avversario, noi vogliamo continuare questo buon momento, vogliamo insistere, provando a vincere la prossima partita.

-Partita di Tim Cup con il Bologna insegna? Abbiamo pareggiato in casa in campionato, in Tim Cup abbiamo vinto ai supplementari, è una squadra ben strutturata, le difficoltà ci saranno, dobbiamo giocare semplice, una partita pulita, senza commettere errori, possono essere pericolosi in contropiede.

-Europa League, contento per le italiane? Sempre contento quando le italiane dimostrano di essere all’altezza del livello europeo. Roma e Fiorentina hanno buone possibilità, dalla Champions sono scese squadre meno forti delle precedenti edizioni. Hanno la possibilità per giocarsela fino alla fine.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy