Poche tracce di Icardi in campo, che cosa ti è successo Mauro? Le foto che contano…

Poche tracce di Icardi in campo, che cosa ti è successo Mauro? Le foto che contano…

Il giocatore argentino non riesce più ad incidere come una volta

di Redazione1908

I giorni passano e il caso “Icardi“, quello vissuto nei suoi toni più drammatici ed accesi, sembra così lontano. Le prime silenziose avvisaglie, la comunicazione in cui gli veniva tolta la fascia, gli innumerevoli balletti, capricci e tira e molla per cercare di portare la ragione dalla propria parte. Ma la ragione, nel calcio, la determina quasi sempre il campo. Non sempre i risultati, ma molto spesso il sudore e la fatica. L’anima e il cuore. Il desiderio e la volontà. Di tutto ciò c’era ben poca traccia nei 50 giorni che Mauro ha deciso di trascorrere lontano dal campo. E di tutto ciò continua ad esserci poca traccia anche oggi, che in campo Mauro è tornato.

Si è rotto qualcosa e qualcosa non è più tornato al suo posto. Da una parte i cocci con le dichiarazioni d’amore per la maglia e per l’Inter (“se non la ami quando perde, non amarla quando vince”), dall’altra le prestazioni incolori sul campo, così poco da Mauro Icardi. Lui che non ha mai sentito pressione, lui che nel calcio viveva con entusiasmo la sua dimensione. Troppe chiacchiere, troppe interferenze, troppe situazioni in cui mancava (e continua a mancare) il pallone. L’impressione è che questi mesi abbiano inciso a livello mentale in maniera pesante. E che si sia persa di vista la questione veramente importante.

Dopo Inter-Chievo Mauro ha condiviso alcuni scatti a colori nelle sue Instagram Stories, che raccontavano la vittoria dei nerazzurri. Una vittoria nella quale il numero 9 nerazzurro non ha lasciato nessun segno particolare. Il giocatore argentino è apparso quasi irriconoscibile. Senza cattiveria. E con un nuovo problema. Quello di dover ricominciare a credere nei propri mezzi. Sembra quasi che il periodo lontano dal campo e quello successivo trascorso sul set di shooting fotografici lo abbiano messo in pausa, facendogli perdere quelle caratteristiche così temute dai suoi avversari. Così amate dai suoi tifosi. Che cosa è successo, Mauro? Scorrendo il suo profilo Instagram si fatica a ricordare il Mauro di una volta. C’è una sola soluzione. Smettere di ribadire di essere stato fondamentale per l’Inter in questi anni. E ricominciare ad esserlo. È forse solo questa la grande differenza tra il mondo del calcio e quello della moda, che tanto affascina la sua agente Wanda. Non c’è finzione che tenga, su un campo da calcio. I numeri parlano chiaro. E le foto che contano sono altre. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy