Rapid-Inter, a Spalletti mancheranno due punti di riferimento. E occhio a Perisic

Rapid-Inter, a Spalletti mancheranno due punti di riferimento. E occhio a Perisic

Il giocatore slovacco è sempre stato in campo nelle gare giocate in Europa in questa stagione: nelle gare di CL è sempre stato titolare

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Nella sfida di giovedì sera contro il Rapid Vienna mancheranno per squalifica Milan Skriniar e Marcelo Brozovic, due giocatori che hanno decisamente importanza negli schemi di Luciano Spalletti. Da un giorno 24enne, il difensore nerazzurro è un punto di riferimento per il presente e per il futuro dato che pare sia arrivato il momento per il rinnovo tanto atteso. L’allenatore nerazzurro in campionato lo ha schierato in 21 partite di campionato su 23 e non lo ha mai sostituito quando ha giocato da titolare. In Coppa Italia è stato titolare due gare su due, quella col Benevento e quella della brutta eliminazione con la Lazio. In Champions, Skriniar c’è sempre stato: ha giocato sei gare su sei e non è mai stato sostituito dal mister che quindi in Austria dovrà contare sulla coppia de Vrij-Miranda e rinunciare al calciatore slovacco amatissimo dai tifosi nerazzurri.

Anche Brozovic ha collezionato tre cartellini gialli nei gironi di Champions dove ha giocato sempre come Skriniar, per sei gare e non è mai stato sostituito. In Serie A, il tecnico interista ha fatto a meno di lui solo tre volte: contro la Spal per infortunio, contro la Roma per il doppio giallo incassato nella gara contro il Frosinone e contro il Sassuolo per somma di ammonizioni e lo ha sostituito tre volte soltanto. Borja Valero sarà a disposizione ma non è al massimo dato che arriva da un momento di stop per problemi fisici.

Tra i diffidati della gara invece c’è Perisic che deve stare attento al cartellino giallo se non vorrà saltare la gara di San Siro.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy