RUBRICA ‘Il tackle di Ciccio’: “Keita top. Lautaro ‘cattivo’. Londra? Si può fare! A Skriniar dico…”

RUBRICA ‘Il tackle di Ciccio’: “Keita top. Lautaro ‘cattivo’. Londra? Si può fare! A Skriniar dico…”

Parte la nuova rubrica di FCInter1908.it in collaborazione con l’ex difensore nerazzurro

di Marco Macca, @macca_marco

Sempre più analisi, sempre più approfondimenti. Mentre l’Inter si gioca, nelle prossime due settimane, una fetta importante della sua stagione, FCInter1908.it ha deciso di ampliare l’offerta ai propri lettori con una nuova rubrica, per garantire sempre più analisi e approfondimenti. E, per farlo, ha scelto un collaboratore d’eccezione come Francesco “Ciccio” Colonnese, difensore dell’Inter tra il 1997 e il 2000 con 80 presenze e 2 gol in nerazzurro. Parte “Il tackle di Ciccio“, la nuova rubrica che, attraverso le parole di Colonnese, analizzerà le partite di campionato della squadra, tra Top e Flop.

Buonasera Ciccio, grazie della disponibilità. Un’ottima Inter, quella vista contro il Frosinone, nonostante il massiccio turnover scelto da Spalletti.
Quella dell’Inter è una rosa di valore, è anche giusto che Spalletti abbia optato per il turnover. Quelli nerazzurri sono giocatori importanti, dunque è positivo dare spazio a tutti. E’ anche un segnale che all’Inter tutti devono farsi trovare sempre pronti. Penso a Keita, a Lautaro Martinez e allo stesso Gagliardini.

San Siro ha riservato grandissimi applausi soprattutto a Lautaro, uno che sembra già entrato nel cuore dei tifosi.
Ha fatto vedere che l’Inter ha fatto bene a comprarlo. E’ giovane, ma è molto forte e a me piace molto. L’investimento è stato importante, ma lui ogni volta che Spalletti lo ha chiamato in causa si è fatto trovare pronto. Oltre a segnare fa un grande lavoro per la squadra. E poi ha quella faccia… direi quasi da scugnizzo, cattiva al punto giusto.

Lo “rischieresti” al fianco di Icardi mercoledì contro il Tottenham a Wembley?
Devo dire che fin qui l’Inter ha puntato su una punta, principalmente Icardi, con Nainggolan alle sue spalle ed è andata bene. Io continuerei così: in futuro potrebbe essere una soluzione, ma per una partita così potrebbe rivelarsi troppo rischioso.

TOP – Non si può non dire Keita: ha fatto due gol, ha giocato bene per tutta la partita. Questo è il Keita che vogliono sempre vedere i tifosi dell’Inter, quello che si era visto nella Lazio, quello che riesce a fare la differenza e che era ambito da tutte le più grandi squadre d’Europa.

FLOP – Difficile indicare, dopo una partita così positiva, chi possa aver giocato meno bene degli altri. Facciamo così: piuttosto che nominare il flop, faccio un augurio: che Milan Skriniar possa sempre crescere e continuare a migliorarsi, per restare uno dei difensori più forti d’Europa. All’Inter servirà tantissimo anche nella partita di mercoledì a Wembley contro il Tottenham.

Dopo il Tottenham, arrivano altre due sfide cruciali per la stagione dell’Inter: Roma e Juventus, entrambe in trasferta.
L’Inter ha dimostrato di essere forte, deve continuare su questa strada e non temere nessuno. La Roma è una squadra forte, ma non imbattibile. I nerazzurri possono farcela, a patto di andare all’Olimpico con l’atteggiamento giusto. Con la Juventus si sa che è difficile, è la squadra più forte del campionato e tosta da affrontare, soprattutto sul proprio campo. Ma l’Inter è una squadra di qualità, con le motivazioni giuste nulla è scontato.

CLICCA QUI PER LA PAGINA INSTAGRAM DI CICCIO COLONNESE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy