Inter penalizzata da oltre un mese: arbitri, adesso basta!

Commenta per primo!

Ora basta. Contro la Lazio non è certo stata l’Inter delle migliori occasioni, questo è vero, ma è ora di dire basta ai ridicoli arbitraggi. Le domande sono sempre le solite: gli arbitri italiani sono adatti? C’è sudditanza psicologica?

La partita di ieri sera è stata chiaramente dominata dalla sfortuna e dal signor Mazzoleni che, nel primo tempo, non ammonisce Hernanes dopo una serie di falli da dietro in mezzo al campo, mentre estrae il cartellino giallo, quasi clamorosamente, al primo fallo da parte di Gargano. Poi il guardalinee s’inventa una spinta di Milito su Biava, fermando così Cassano a tu per tu con Marchetti. Il tutto intervallato dai due pali colpiti da Guarin e Cassano. Ma non basta perché poi Mazzoleni decide di giocare a mosca cieca, coprendosi gli occhi e non vedendo un rigore solare su Ranocchia. Nei minuti di recupero, infine, Biava prima resta a terra, poi discute con Milito e l’arbitro aggiunge solo venti secondi. Ma questa è solo l’ultima delle tante partite distrutte dagli arbitri.

La scorsa settimana in Inter-Napoli il gol di Cavani è stato viziato da un netto fuorigioco dell’ex attaccante nerazzurro Goran Pandev; alla tredicesima giornata Sau (Cagliari) realizza uno dei due gol aiutandosi con un braccio e  non venne fischiato un calcio di rigore clamoroso in favore della squadra nerazzurra per fallo di Astori su Ranocchia al 90’: ciò comportò l’espulsione di Stramaccioni e la squalifica per proteste di Antonio Cassano.

La giornata precedente, la dodicesima, all’Atalanta venne regalato un calcio di rigore per presunta irregolarità di Silvestre su Maxi Moralez: replay e contro-replay, però, dimostrarono l’intervento pulito sul pallone del difensore argentino.

Va bene tutto. Va bene criticare l’Inter per aver perso molti punti con le piccole. Però, se solo gli arbitri si comportassero alla stessa maniera con tutte le squadre non sarebbe così: perché la Juventus, magari, avrebbe perso a Catania e…non avrebbe realizzato l’unica azione degna di nota nel derby d’Italia VINTO DALL’ARMATA NERAZZURRA PER 3-1.

Resta l’amaro in bocca per i numerosi punti tolti ingiustamente alla squadra di Andrea Stramaccioni: sommando i torti dell’ultimo mese e mezzo, oggi l’Inter avrebbe quattro punti in più.

Non c’è più da meravigliarsi: ora, più che mai, forza Inter, contro tutto e tutti. AMALA!

Twitter: @MagriDen

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy