VERSIONE MOBILE
Martedì 1 Settembre 2015      
 
 
  EDITORIALE
La Mala Educaciòn

La Mala Educaciòn

07.04.2012 02:40 di Sabine Bertagna articolo letto 2747 volte
Fonte: FCINTER1908.IT

Se cercate una condanna esemplare venite a sbirciare in casa nostra. Ne abbiamo una per ogni occasione. Le famose tre giornate comminate a Samuel aprirono, per esempio, l'era della prova televisiva. L'allora giudice Maurizio Laudi aveva sottolineato «l'odiosità del gesto, che esprime(va) una inaccettabile forma di disprezzo nei confronti di un avversario». L'inaccettabile forma di disprezzo era uno sputo che avrebbe mirato alla schiena di Nedved. Walter dichiarerà in seguito di avere semplicemente sputato per terra. Dichiarazione che le stesse immagini non sono mai state ingrado di contraddire.
Di squalifiche, multe e ammende ce ne sono state a bizzeffe. Alcune giuste, altre meno comprensibili. Soprattutto se iniziavi a sbirciare l'erba del vicino e ti rendevi conto che per la stessa infrazione lo stesso giudice aveva fatto spallucce. Per aver mandato l'arbitro a quel paese, per esempio, si possono ricevere due giornate di squalifica o una semplice ammenda pecunaria. Dipende. Da che cosa? Beh, adesso chiedete troppo.

Educare. Sembra essere quella, la parolina magica che si nasconde dietro alle punizioni del giudice sportivo. Fare in modo che il calciatore si renda conto di essere stato scorretto e in futuro si ravveda. Mah. Il dubbio rimane. Con i cori razzisti all'indirizzo di Balotelli si era arrivati ad una situazione insostenibile. Ma nessuno aveva mai trovato il coraggio (quello vero) per girare la schiena a quei cori odiosi (spesso puniti con un minimo sindacabile giusto per) e dare l'esempio. Già, l'esempio.
A chi dovrebbero ispirarsi secondo voi i giovani calciatori di oggi? A quei campioni abituati ad accerchiare l'arbitro per intimidirlo, a quelli che si rotolano per terra sbirciando da lontano l'agognato cartellino all'indirizzo dell'avversario o a quelli che passano direttamente a efficaci mosse di kick-boxing? Il problema nasce dal regolamento, che spesso invece che essere semplicemente applicato è soggetto a strane interpretazioni. Sballa l'unità di misura, sballa ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.

Pensiamo a Simone Pecorini, giovanissimo della Primavera nerazzurra Campione d'Europa, che in finale ha commesso l'ingenuità di cercare un confronto verbale con l'arbitro. Sottolineiamo verbale perché nei video esaminati dell'aggressione ventilata dai referti e sanzionata dal giudice Tosel con 9 mesi di squalifica (avete letto bene, 9 mesi) non sembra esserci traccia. Il punto è molto semplice. Esiste un modo per provare questa aggressione? Perché se le prove non ci sono vogliamo capire con quale animo dovremmo accettare una squalifica lunga una stagione intera. E poi, parliamoci chiaro, lo vogliamo educare il ragazzo o stiamo cercando un modo per distruggerlo? Se davvero non esiste un modo per accertare con sicurezza un fatto dal quale potrebbe dipendere una giovanissima carriera, beh allora, avere un giudice serve ben poco. Ad applicare una giustizia sommaria siamo bravissimi anche da soli.

Twitter @SBertagna


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie
KOVACIC AL REAL MADRID PER 35 MLN DI EURO: L'INTER HA FATTO BENE?
  
  

 
Chievo Verona 6
 
Torino 6
 
Inter 6
 
Sassuolo 6
 
Palermo 6
 
Sampdoria 4
 
Roma 4
 
Atalanta 3
 
Genoa 3
 
Fiorentina 3
 
Udinese 3
 
Milan 3
 
Lazio 3
 
Napoli 1
 
Hellas Verona 1
 
Bologna 0
 
Juventus 0
 
Empoli 0
 
Frosinone 0
 
Carpi 0

PAGELLE: Miranda-Murillo, il futuro sembra roseo. Palacio opaco. Jovetic piede d'oroHandanovic 6: Spiazzato dal tocco di Nagatomo sul gol del Carpi. Per il resto respinge bene in un'occasione e compie un intervento prodigioso ma a gioco fermo Santon 5,5: Manca la spinta costante. E se da Juan Jesus c'è da aspettarselo, da lui ci sarebbe da...
Carpi-Inter 1-2, le pagelle: è già JoJoInter, Palacio opaco, NagapasticcioL'Inter vince anche contro il Carpi e sono due su due in campionato. Prova non brillantissima degli uomini di Mancini che comunque ottengono i 3 punti ancora una volta nei minuti finali. Protagonista dell'incontro il neoacquisto Stevan Jovetic, che con la sua doppietta...

MANCINI VUOLE ANCHE SALA? IERI SERA A GENOVA...

Mancini vuole anche Sala? Ieri sera a Genova...Mercato in fermento in casa Inter; oltre ad Eder, Felipe Melo e il possibile esterno, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, ieri sera, in occasione della gara tra Genoa e Verona, era presente in tribuna, il capo degli osservatori nerazzurri Mirabelli. Un indizio...

ESCLUSIVA AG NAGATOMO: "LEICESTER? RESTA ALL'INTER"

ESCLUSIVA Ag Nagatomo: "Leicester? Resta all'Inter"Galatsaray, Genoa, Sampdoria, Levante e ora il Leicester. Da più parti hanno chiesto informazioni su Yuto Nagatomo negli ultimi mesi, senza mai arrivare ad un accordo con l'Inter ed il giocatore per il trasferimento. Ai microfoni di Fcinter1908.it, Federico...

L'EX NERAZZURRO ROLANDO VICINISSIMO ALL'APPRODO IN LIGUE 1

L'ex nerazzurro Rolando vicinissimo all'approdo in Ligue 1L'Olympique Marseille è molto attiva sul mercato in questo ultimo giorno utile. Ultimo colpo che pare essere vicinissimo è il difensore centrale ex Inter e attualmente al Porto Rolando per il quale la trattativa è avviatissima e si attende solo...

VIDEO / RECOBA E L’ANEDDOTO SU BERTI: “IO RAGAZZINO, LUI TIRA FUORI UN AVANA E…”

VIDEO / Recoba e l’aneddoto su Berti: “Io ragazzino, lui tira fuori un Avana e…”GUARDA IL VIDEO: http://inter-tube.it/?p=6533 Alvaro Recoba, intervistato da Fox Sports in Uruguay, ha raccontato un simpatico aneddoto su Nicola Berti: “Dopo il ritiro, facemmo ancora due settimane di pre-campionato alla Pinetina. Al momento della scelta delle...

FEDELE: "DIMOSTRATO DI ESSERE DA SERIE A. L'INTER? NON CI HA FATTO PAURA..."

Fedele: "Dimostrato di essere da Serie A. L'Inter? Non ci ha fatto paura..."Queste le parole di Matteo Fedele centrocampista del Carpi, in mixed zone al termine della partita contro l’Inter: “Abbiamo perso su un rigore all’ultimo minuto contro una grande squadra come l’Inter. Abbiamo dimostrato che siamo...

ORA DUE GIORNI DI RIPOSO. L'INTER, SENZA NAZIONALI, RIPRENDE...

Ora due giorni di riposo. L'Inter, senza nazionali, riprende...Dopo il successo di Modena contro il Carpi, Roberto Mancini ha concesso due giorni di riposo alla squadra che tornerà in campo mercoledì 2 settembre per una seduta pomeridiana.
   FC Inter 1908 Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI