VERSIONE MOBILE
Sabato 20 Dicembre 2014      
 
 
  EDITORIALE
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Restaurazione in corso

01.07.2011 00:03 di Sabine Bertagna articolo letto 6540 volte
Fonte: Fcinter1908.it

Alla voce faccia pulita trovate la sua. Lui, Fabio Cannavaro, più di ogni altro è il simbolo della nostra Italia. Il Capitano con la C maiuscola. Quella C non si è abbassata di vergogna davanti a nulla.

Non davanti alle immagini raccapriccianti della flebo che si iniettò prima di Parma-Marsiglia, sorridente e felice. "Non è doping, ma solo una flebo di un farmaco che non è nella lista del doping. Il Neoton è un ricostituente che si fa ogni tanto quando arriva la stanchezza, ma è una cosa normale." E la stanchezza arrivava quando uno meno se lo aspettava. Di solito prima dell'inizio della partita. Il Neoton, comunque, non è un integratore ma un farmaco che viene somministrato ai cardiopatici. Giusto per essere precisi.

Non davanti alle prove della sua slealtà sportiva. Quella autenticata dalle intercettazioni (sempre quelle) di Calciopoli (sempre quella) che ci spiegarono come un giocatore forte come lui potesse improvvisamente essersi trasformato in una pippa (è il suo anno) non appena indossata la maglia a strisce nerazzurre. Lui in realtà voleva andare altrove. E sul come farlo, svalutandosi, gli venne in aiuto Moggi. Ecco una telefonata piuttosto rappresentativa.

Moggi chiama Fabio Cannavaro e un terzo uomo
Moggi: "Allora lo possiamo fare anche oggi: fai chiamà Ghelzi (Ghelfi vicepresidente Inter), gli dici che
vuole andà via".
Cannavaro: "Come?"
M: "Fai chiamare Ghelzi, ooh.. come si chiama là, brindellone alto... il Presidente!"
C: "Facchetti"
M: "Facchetti. Fai chiamare Ghelzi e Ghelzi lo farà. Gli dici: guarda, io voglio andà via perché non sò
considerato dall'allenatore e stop".
(...)
M: "Dagli una telefonata di brutto, dai! Poi richiamami, dai!"

Per inciso il "brindellone" era Facchetti, quello che secondo alcuni telefonava al pari di qualcun altro. Ma Fabio Cannavaro non ci sta. Lui che fa parte del partito sonosempre29" dichiara: "Gli scudetti? Sento di averli vinti sul campo. Moggi? Erano tutti amici del nostro direttore, erano tutti contenti". Tutti felici e contenti. A parte le parti lese, ovviamente. Che in questo preciso istante mi sfuggono. Chi era la parte lesa in questa vicenda?

Non davanti all'ignoranza. "Gomorra? Nuoce all'Italia." Cioè, Fabio Cannavaro tu ci stai dicendo che il film-reportage che denuncia la camorra nuoce all'Italia? In quale misura? E a chi esattamente nuoce Gomorra? E' di oggi la notizia che ai locali della catena di ristorazione Regina Margherita sono stati messi i sigilli. Sotto sequestro anche le quote societarie appartenenti a Cannavaro che a questo proposito ha prontamente dichiarato:"Non so da chi ho comprato le quote". L'ex-difensore bianconero non è tra gli indagati. L'indagine riguarda presunti usure e riciclaggi camorristici.

Quella C, insomma, è sopravvissuta a tante, troppe cose. Non è un caso. O forse sono solo semplici coincidenze. Certo è che davanti a fatti più o meno evidenti lui ha sempre una scusa pronta. Un ottimo alibi. Una tenace capacità di riciclarsi. In perfetto Italian Style. Lui è uno di quelli che ha sempre negato l'esistenza di Calciopoli. Una pura invenzione. E Moggi era solo un pochino più furbo degli altri. Ecco, revocare quello scudetto - e sto pensando a Facchetti considerato uno sciocco del quale prendersi gioco - vorrebbe dire tante cose. Oltre a punire "politicamente" una squadra rea di essersi forgiata del titolo di onesta vorrebbe dire soprattutto un'altra cosa. Vorrebbe dire dare ragione a quelli come lui. Che grazie a quella faccia pulita in un modo o nell'altro si salvano e la fanno franca. Sempre.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie
THOHIR HA SCELTO MANCINI. E' LUI L'UOMO GIUSTO PER L'INTER?
  
  

 
Juventus (1) 39
 
Roma 35
 
Napoli (1) 27
 
Lazio 26
 
Sampdoria 26
 
Genoa 26
 
Milan 24
 
Fiorentina 23
 
Udinese 21
 
Palermo 21
 
Inter 20
 
Sassuolo 19
 
Hellas Verona 17
 
Empoli 16
 
Torino 14
 
Atalanta 14
 
Chievo Verona 13
 
Cagliari (1) 12
 
Cesena 8
 
Parma (1) 6*
Penalizzazioni
 
Parma -1

Tra un brindisi e un selfie di buone feste c'è spazio per qualche riflessione sull'anno che sta rapidamente volgendo al termine. Samir Handanovic si augura di iniziare a vincere con l'Inter. Dove vincere è anche sinonimo di divertirsi. Nella sua...
"L’Inter ha oltre cento anni di storia, ma nel cuore dei tifosi sono impresse quattro formazioni: la squadra di Helenio Herrera, quella dei record di Trapattoni, ovviamente la recente Inter del triplete e poi… c’è quella di cui anch’io ho...

NASTASIC, TRA INTER E MILAN IRROMPE UNA TEDESCA

La corsa a Matija Nastasic diventa intensa: il difensore del Manchester City, è ben conosciuto da Roberto Mancini, che lo vorrebbe all'Inter durante il mercato invernale. Come abbiamo scritto poco fa, c'è anche il Milan su di lui, che però...

ESCLUSIVA WOODFINE (LIVERPOOL): "BORINI E JOHNSON ALL'INTER? LA SITUAZIONE. COU..."

Al Wyscout di Londra, in corso di svolgimento all'Emirates Stadium, FCINTER1908.IT ha intercettato il coordinatore degli scout del Liverpool David Woodfine, al quale abbiamo chiesto un'opinione su alcuni giocatori che potrebbero cambiare maglia nelle prossime...

IL PSG RESTA QUIETO FINO A GIUGNO, POI MERCATO DA PAZZI CON UN BUDGET...

Il ParisSaint-Germain del presidente Nasser Al-Khelaifi starebbe pensando a un clamoroso acquisto: Leo Messi. Il FPF non fa più paura ai parigini, o meglio arabi, dato che i conti del club sono in ordine, merito di una strategia più aggressiva e...

VIDEO - MEDEL, SERATA 'CALIENTE': PRIMA METTE GIÙ PEREIRA, POI A MUSO DURO CON CAVANI

Tutt'altro che amichevole per Gary Medel la sfida tra Cile e Uruguay. Il centrocampista dell'Inter, infatti, è stato ammonito a fine primo tempo per un fallo su Alvaro Pereira. Medel non l'ha presa bene e ha invitato l'ex interista ad alzarsi. Edinson...

BERLUSCONI: "MILAN PIÙ FORTE DELLA ROMA, MAI CAMBIEREI LE ROSE. TIFOSI ALL'OLIMPICO NON SI SENTONO"

Silvio Berlusconi è stato oggi a Milanello e ha caricato il Milan in maniera particolare in vista della gara di Roma: "Dovete entrare sul terreno di gioco per essere padroni del campo. Giocate con forza perché noi siamo più forti. Vi faccio i miei...

PROVE TECNICHE IN VISTA DELLA LAZIO. MANCINI SI AFFIDA AL DOPPIO CENTRAVANTI?

Mancano tre giorni alla sfida contro la Lazio, ultima gara del 2014 e Roberto Mancini sembra avere le idee chiare sulla formazione da opporre agli uomini di Pioli. Secondo la Gazzetta dello Sport, infatti, il tecnico nerazzurro potrebbe affidarsi al doppio centravanti,...
   FC Inter 1908 Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.