VERSIONE MOBILE
Martedì 31 Marzo 2015      
 
 
  IN EVIDENZA
© foto di Luca Gambuti/Image Sport

Longo: "Liga? Mi sono ambientato, sarà una grande avventura. L'obiettivo..."

20.09.2012 00:02 di Francesco Parrone Twitter: @FrankParr articolo letto 4140 volte
Fonte: Tmw

Il bomber dell'Espanyol ma di proprietà dell'Inter, Samuele Longo, ai microfoni di Tuttomercatoweb.com racconta la sua nuova esperienza in un campionato come la Liga: "Mi sono ambientato subito", afferma.

Merito anche di un'accoglienza calorosa.
"Sì, tutti mi hanno accolto come se mi conoscessero già da tempo. Non ho avuto difficoltà. Poi abito con la mia ragazza, che è un punto di riferimento. E come vicino di casa ho Capdevila, se ho bisogno di qualcosa posso chiedere a lui".

Italia-Spagna, le prime differenze calcistiche?
"È ancora presto per dirlo. Aspetto le altre gare. Anche perché il Levante giocava all'italiana, chiudendosi e ripartendo con dei lanci lunghi piuttosto che palla a terra. Invece il Bilbao ci ha lasciato più spazi".

Dalla Primavera alla Liga: un bel salto, una bella esperienza.
"Dal punto di vista personale sì, sarà una grande avventura. Una bella sfida. Io però devo pensare di partita in partita".

Esagerata l'espulsione della settimana scorsa?
"Secondo me sì, l'arbitro è stato fiscale. Mi è dispiaciuto perché mi toccherà saltare la prossima partita per una cavolata e perché ho lasciato la squadra in dieci".

Barça e Real Madrid, Messi e Cristiano Ronaldo. Ha già segnato le date delle sfide sul calendario?
"Sarà bellissimo poterci giocare contro, ma prima abbiamo altre partite importanti a cui pensare. Con calma, una alla volta".

Chi preferisce tra le due regine di Spagna?
"Qui è più sentito il derby contro il Barcellona. Ma io non ho preferenze".

Ah, no?
"No perché il mio idolo, Ronaldo, ha giocato in entrambe le squadre. Quindi da piccolo le ho tifate tutte e due".

Questa settimana ci hanno raccontato di un'Inter provinciale. La pensa così anche Longo?
"Ho visto la partita, alla fine ciò che conta è ottenere i risultati. Ma conoscendo Stramaccioni non penso che punti a difendersi. Però ora penso solo a far bene qui, all'Inter penserò quando sarà il momento".

Il suo obiettivo è tornare in nerazzurro, giusto?
"Il mio obiettivo è essere pronto per una squadra come l'Inter. Se lo sarò ne parleremo tutti insieme a fine anno. Ma per ora sto bene in Spagna...".

...Dove si è consacrato Coutinho.
"Qui ha lasciato un bel ricordo tra squadra e tifosi. Se si parla di lui lo si fa in modo positivo".

Dopo le partenze di Santon, Destro e Balotelli con lei, l'Inter, non vuole rifare lo stesso errore.
"Sbagliando si impara. Non conosco le situazioni di Balotelli, Destro e Santon. Ora penso a me, ma sono contento per Mattia perché lo conosco e abbiamo giocato anche insieme il primo anno all'Inter".

Un altro giovane nerazzurro del domani è Ibrahima Mbaye, dove arriverà?
"Merita come ragazzo di arrivare a grandi livelli e poi ha le qualità per fare bene. Il tempo dirà dove arriverà, ma può sicuramente fare cose importanti".

Prandelli dà spazio ai giovani, ci pensa all'azzurro dei grandi?
"Intanto penso a guadagnarmi il posto in Under '21 e a farne parte stabilmente. Poi tutto sarà una conseguenza, ma ancora è presto".

E Devis Mangia, le piace?
"Molto. Lavora bene, è una persona diretta, sincera. Mi piace anche perché le cose le dice davanti a tutti per come le pensa, che gli piacciano o no".

Diamo i numeri, quanti gol vuole fare?
"Un numero ce l'ho in testa, ma lo tengo per me e penso solo a migliorare settimana dopo settimana".

Scudetto, c'è anche l'Inter?
"Sì, certo. Ma la favorita è la Juventus. Poi le altre se la giocano".

Pure il Milan?
"Sì perché ha una grande storia. I giocatori sono giovani ma bravi".


Altre notizie - In evidenza
Altre notizie
INTER IN CORSA PER LO SCUDETTO NEL 2015/16: CI CREDETE?
  
  

 
Juventus 67
 
Roma 53
 
Lazio 52
 
Sampdoria 48
 
Napoli 47
 
Fiorentina 46
 
Torino 39
 
Milan 38
 
Inter 37
 
Genoa (-1) 37
 
Palermo 35
 
Empoli 33
 
Udinese (-1) 33
 
Chievo Verona 32
 
Sassuolo 32
 
Hellas Verona 32
 
Atalanta 26
 
Cagliari 21
 
Cesena 21
 
Parma (-2) 9*
Penalizzazioni
 
Parma -3

Per la prima volta dopo tanto tempo non c'è stata alcuna ribellione consistente nei confronti della pausa delle nazionali, che è stata quasi accolta alla stregua di un toccasana. Per la prima volta sui social non si è parlato in maniera categorica di...
Parla del suo amico Kovacic e di Inter, Marcelo Brozovic, nella sua intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “Kovacic resterà all’Inter? Sicuro,  resta con noi in nerazzurro (e spalanca il sorriso, ndr). Mateo è forte e con la Norvegia non...

PALACIO È TORNATO A FARE GOL E ORA VUOLE IL RINNOVO: ECCO I TEMPI PER LA DECISIONE

Dopo un inizio di stagione molto complicato, anche a causa della mancata preparazione a seguito del Mondiale che gli aveva lasciato una caviglia in disordine, ora Rodrigo Palacio si è ripreso l’Inter e la fiducia di Roberto Mancini. Ora che il Trenza sta...

FCIN1908 - ICARDI, L'INTER È IN STAND-BY: DOPO L'INTESA DI MASSIMA LA PAUSA PER...

Il futuro di Mauro Icardi resta ancora tutto da definire. Nulla si è mosso riguardo il rinnovo di contratto con i nerazzurri; dopo l'incontro avvenuto alla fine di febbraio tra la dirigenza dell' Inter e l'entourage del giocatore...

LA ROMA BLOCCA UN FEDELISSIMO DI GARCIA A COSTO ZERO

La Roma avrebbe bloccato il centrocampista Rio Mavuba, giocatore già allenato da Garcia con il Lille. Dopo sette anni di militanza con la maglia della squadra è pronto all'addio: per lui non è arrivato il rinnovo di contratto con la squadra...

VIDEO / OSVALDO A DESÁBATO: «MANGIA L'ERBA ASINO». CHE RISPOSTA DEL DIFENSORE!

Duello rusticano tra Pablo Daniel Osvaldo e Leandro Desábato durante l'ultima partita di campionato argentino tra Boca ed Estudiantes. Sono volati calci, spintoni, parole tra i due. Lo scontro è culminato alla mezz'ora del primo tempo, quando dopo...

GATTUSO: «MILAN, SONO PERPLESSO. INZAGHI SCELTA AFFRETTATA, FARE L'ALLENATORE...»

L'ex rossonero Rino Gattuso ha parlato del momento negativo del Milan: «Prima si giocava sempre, tutto il giorno, almeno a livello giovanile e si imparava dai più grandi. C'erano un sacco di campioni, all'estero c'è una...

INTER-PARMA, ICARDI NON C'È E MANCINI HA GIÀ LE IDEE CHIARE SULLA COPPIA D'ATTACCO

L’Inter prova a ripartire dopo la sconfitta di Genova contro la Sampdoria. Il sabato di Pasqua propone il Parma come avversario di turno. Per l’occasione, Mancini, avendo Icardi squalificato, potrenne proporre la coppia d’attacco Palacio/Podolski....
   FC Inter 1908 Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.