Venerdì 18 Aprile 2014      
 
 
  IN EVIDENZA
© foto di Luca Gambuti/Image Sport

Longo: "Liga? Mi sono ambientato, sarà una grande avventura. L'obiettivo..."

20.09.2012 00:02 di Francesco Parrone Twitter: @FrankParr articolo letto 4067 volte
Fonte: Tmw

Il bomber dell'Espanyol ma di proprietà dell'Inter, Samuele Longo, ai microfoni di Tuttomercatoweb.com racconta la sua nuova esperienza in un campionato come la Liga: "Mi sono ambientato subito", afferma.

Merito anche di un'accoglienza calorosa.
"Sì, tutti mi hanno accolto come se mi conoscessero già da tempo. Non ho avuto difficoltà. Poi abito con la mia ragazza, che è un punto di riferimento. E come vicino di casa ho Capdevila, se ho bisogno di qualcosa posso chiedere a lui".

Italia-Spagna, le prime differenze calcistiche?
"È ancora presto per dirlo. Aspetto le altre gare. Anche perché il Levante giocava all'italiana, chiudendosi e ripartendo con dei lanci lunghi piuttosto che palla a terra. Invece il Bilbao ci ha lasciato più spazi".

Dalla Primavera alla Liga: un bel salto, una bella esperienza.
"Dal punto di vista personale sì, sarà una grande avventura. Una bella sfida. Io però devo pensare di partita in partita".

Esagerata l'espulsione della settimana scorsa?
"Secondo me sì, l'arbitro è stato fiscale. Mi è dispiaciuto perché mi toccherà saltare la prossima partita per una cavolata e perché ho lasciato la squadra in dieci".

Barça e Real Madrid, Messi e Cristiano Ronaldo. Ha già segnato le date delle sfide sul calendario?
"Sarà bellissimo poterci giocare contro, ma prima abbiamo altre partite importanti a cui pensare. Con calma, una alla volta".

Chi preferisce tra le due regine di Spagna?
"Qui è più sentito il derby contro il Barcellona. Ma io non ho preferenze".

Ah, no?
"No perché il mio idolo, Ronaldo, ha giocato in entrambe le squadre. Quindi da piccolo le ho tifate tutte e due".

Questa settimana ci hanno raccontato di un'Inter provinciale. La pensa così anche Longo?
"Ho visto la partita, alla fine ciò che conta è ottenere i risultati. Ma conoscendo Stramaccioni non penso che punti a difendersi. Però ora penso solo a far bene qui, all'Inter penserò quando sarà il momento".

Il suo obiettivo è tornare in nerazzurro, giusto?
"Il mio obiettivo è essere pronto per una squadra come l'Inter. Se lo sarò ne parleremo tutti insieme a fine anno. Ma per ora sto bene in Spagna...".

...Dove si è consacrato Coutinho.
"Qui ha lasciato un bel ricordo tra squadra e tifosi. Se si parla di lui lo si fa in modo positivo".

Dopo le partenze di Santon, Destro e Balotelli con lei, l'Inter, non vuole rifare lo stesso errore.
"Sbagliando si impara. Non conosco le situazioni di Balotelli, Destro e Santon. Ora penso a me, ma sono contento per Mattia perché lo conosco e abbiamo giocato anche insieme il primo anno all'Inter".

Un altro giovane nerazzurro del domani è Ibrahima Mbaye, dove arriverà?
"Merita come ragazzo di arrivare a grandi livelli e poi ha le qualità per fare bene. Il tempo dirà dove arriverà, ma può sicuramente fare cose importanti".

Prandelli dà spazio ai giovani, ci pensa all'azzurro dei grandi?
"Intanto penso a guadagnarmi il posto in Under '21 e a farne parte stabilmente. Poi tutto sarà una conseguenza, ma ancora è presto".

E Devis Mangia, le piace?
"Molto. Lavora bene, è una persona diretta, sincera. Mi piace anche perché le cose le dice davanti a tutti per come le pensa, che gli piacciano o no".

Diamo i numeri, quanti gol vuole fare?
"Un numero ce l'ho in testa, ma lo tengo per me e penso solo a migliorare settimana dopo settimana".

Scudetto, c'è anche l'Inter?
"Sì, certo. Ma la favorita è la Juventus. Poi le altre se la giocano".

Pure il Milan?
"Sì perché ha una grande storia. I giocatori sono giovani ma bravi".


Altre notizie - In evidenza
Altre notizie
CONFERMERESTE WALTER MAZZARRI PER LA PROSSIMA STAGIONE?
  
  
  

Tutti si chiedono quali giocatori acquisterà Erick Thohir nella sessione estiva di mercato. Quanto investirà e quali saranno i nomi designati a riportare l'Inter nelle piazze che contano. I criteri cari al presidente sono noti: un connubio tra qualit&a...
Intervistato da Tuttosport, l'ultimo arrivato in casa Inter, Hernanes, sembra già avere le idee chiare con l'auotrevolezza di un leader: "Quest’anno è stato particolare perché all’inizio c’era grande incertezza intorno al n...

DALLA SPAGNA: «MORATA, L'ARSENAL DAVANTI A TUTTI. LA PROSSIMA SETTIMANA...»

Dalla Spagna arrivano notizie sul futuro di Álvaro Morata che sarebbe incline a firmare per l'Arsenal a fine stagione. Il calciatore è stato molto vicino alla firma con i Gunners nel mercato invernale e pare che la sua volontà sia di riusci...

ESCLUSIVA DS UDINESE: "WIDMER ALL'INTER? NESSUN CONTATTO MA SE LO VOLESSERO..."

Uno dei nomi che da tempo viene accostato all'Inter è quello del terzino dell'Udinese Silvan Widmer, laterale elvetico classe 1993. Fcinter1908.it, per saperne di più, ha sentito il ds dell'Udinese Cristiano Giaretta: Signor Giaretta buongiorno. ...

MILAN, RIFARE LE FASCE. ENNESIMO DISPETTO DI MERCATO ALL'INTER?

Rivoluzione in vista anche in casa Milan. Molti giocatori vicini all'addio, tra questi Ignazio Abate dopo cinque anni al Milan. Considerando con attenzione le lusinghe che stanno arrivando da Madrid per De Sciglio, che potrebbe essere ceduto, il Milan deve necessari...

GLI INSULTI DI COSTA A ICARDI DOPO IL PRIMO GOL A MARASSI VIDEO

Niente Concordia per Costa. La partita di domenica scorsa tra Sampdoria e Inter vinta dai nerazzurri per 4-0 ha lasciato dietro di sé numerosi spunti polemici quasi tutti catalizzati dalla figura controversa di Mauro Icardi, centravanti nerazzurro autore di una doppie...

GARCIA POLEMICO: "C'È STATA LA LEGGE BOSMAN, DA IERI C'È LA LEGGE DESTRO!"

Un Rudy Garcia piuttosto polemico e, allo stesso tempo, molto ironico quello che ha commentato la decisione della Corte di Giustizia di non accettare il ricorso per la squalifica di 3 giornate inflitta a Mattia Destro (causa pugno rifilato ad Astori in occasione di Cagliari-...

SKY - MAZZARRI HA CHIESTO ATTENZIONE AI SUOI. CONFERMA KOVACIC. NON HA PARLATO PER...

"Walter Mazzarri non ha parlato per problemi logistici in conferenza stampa visto il week end di Pasqua. La squadra è partita dopo pranzo senza Jonathan e Alvarez, ma ha altre certezze. Si giocherà al Tardini con un solo cambio in formazione: Campagna...
   FC Inter 1908 Norme sulla privacy