VERSIONE MOBILE
Venerdì 31 Ottobre 2014      
 
 
  IN EVIDENZA
© foto di Luca Gambuti/Image Sport

Longo: "Liga? Mi sono ambientato, sarà una grande avventura. L'obiettivo..."

20.09.2012 00:02 di Francesco Parrone Twitter: @FrankParr articolo letto 4122 volte
Fonte: Tmw

Il bomber dell'Espanyol ma di proprietà dell'Inter, Samuele Longo, ai microfoni di Tuttomercatoweb.com racconta la sua nuova esperienza in un campionato come la Liga: "Mi sono ambientato subito", afferma.

Merito anche di un'accoglienza calorosa.
"Sì, tutti mi hanno accolto come se mi conoscessero già da tempo. Non ho avuto difficoltà. Poi abito con la mia ragazza, che è un punto di riferimento. E come vicino di casa ho Capdevila, se ho bisogno di qualcosa posso chiedere a lui".

Italia-Spagna, le prime differenze calcistiche?
"È ancora presto per dirlo. Aspetto le altre gare. Anche perché il Levante giocava all'italiana, chiudendosi e ripartendo con dei lanci lunghi piuttosto che palla a terra. Invece il Bilbao ci ha lasciato più spazi".

Dalla Primavera alla Liga: un bel salto, una bella esperienza.
"Dal punto di vista personale sì, sarà una grande avventura. Una bella sfida. Io però devo pensare di partita in partita".

Esagerata l'espulsione della settimana scorsa?
"Secondo me sì, l'arbitro è stato fiscale. Mi è dispiaciuto perché mi toccherà saltare la prossima partita per una cavolata e perché ho lasciato la squadra in dieci".

Barça e Real Madrid, Messi e Cristiano Ronaldo. Ha già segnato le date delle sfide sul calendario?
"Sarà bellissimo poterci giocare contro, ma prima abbiamo altre partite importanti a cui pensare. Con calma, una alla volta".

Chi preferisce tra le due regine di Spagna?
"Qui è più sentito il derby contro il Barcellona. Ma io non ho preferenze".

Ah, no?
"No perché il mio idolo, Ronaldo, ha giocato in entrambe le squadre. Quindi da piccolo le ho tifate tutte e due".

Questa settimana ci hanno raccontato di un'Inter provinciale. La pensa così anche Longo?
"Ho visto la partita, alla fine ciò che conta è ottenere i risultati. Ma conoscendo Stramaccioni non penso che punti a difendersi. Però ora penso solo a far bene qui, all'Inter penserò quando sarà il momento".

Il suo obiettivo è tornare in nerazzurro, giusto?
"Il mio obiettivo è essere pronto per una squadra come l'Inter. Se lo sarò ne parleremo tutti insieme a fine anno. Ma per ora sto bene in Spagna...".

...Dove si è consacrato Coutinho.
"Qui ha lasciato un bel ricordo tra squadra e tifosi. Se si parla di lui lo si fa in modo positivo".

Dopo le partenze di Santon, Destro e Balotelli con lei, l'Inter, non vuole rifare lo stesso errore.
"Sbagliando si impara. Non conosco le situazioni di Balotelli, Destro e Santon. Ora penso a me, ma sono contento per Mattia perché lo conosco e abbiamo giocato anche insieme il primo anno all'Inter".

Un altro giovane nerazzurro del domani è Ibrahima Mbaye, dove arriverà?
"Merita come ragazzo di arrivare a grandi livelli e poi ha le qualità per fare bene. Il tempo dirà dove arriverà, ma può sicuramente fare cose importanti".

Prandelli dà spazio ai giovani, ci pensa all'azzurro dei grandi?
"Intanto penso a guadagnarmi il posto in Under '21 e a farne parte stabilmente. Poi tutto sarà una conseguenza, ma ancora è presto".

E Devis Mangia, le piace?
"Molto. Lavora bene, è una persona diretta, sincera. Mi piace anche perché le cose le dice davanti a tutti per come le pensa, che gli piacciano o no".

Diamo i numeri, quanti gol vuole fare?
"Un numero ce l'ho in testa, ma lo tengo per me e penso solo a migliorare settimana dopo settimana".

Scudetto, c'è anche l'Inter?
"Sì, certo. Ma la favorita è la Juventus. Poi le altre se la giocano".

Pure il Milan?
"Sì perché ha una grande storia. I giocatori sono giovani ma bravi".


Altre notizie - In evidenza
Altre notizie
INZIO DI STAGIONE COMPLICATO. DI CHI LA COLPA?
  
  
  

 
Juventus 22
 
Roma 22
 
Lazio 16
 
Milan 16
 
Sampdoria 16
 
Udinese 16
 
Napoli 15
 
Inter 15
 
Genoa 15
 
Fiorentina 13
 
Hellas Verona 12
 
Torino 11
 
Sassuolo 10
 
Cagliari 9
 
Palermo 9
 
Atalanta 8
 
Empoli 7
 
Cesena 6
 
Chievo Verona 4
 
Parma 3

Gli ultimi due risultati fanno fieno in cascina e allontanano dall’angoscia di un possibile campionato già concluso e da vivere in retrovia. Bene così. Nessun tifoso dell’Inter, onestamente, può augurarsi il tanto peggio tanto meglio. Neppure...
Il rigore, i gol, la voglia di fare bene a Parma. Mauro Icardi, intervistato da Inter Channel, racconta gli ultimi minuti contro la Sampdoria. Con la testa a Parma, a poche ora dal match di campionato al Tardini. "Tirare un rigore al 91' è diverso:...

GALACTICO SUL MERCATO. PAGATO 40 MILIONI DUE ANNI FA, ORA L'INTER POTREBBE...

Acquistato due anni or sono dal Real Madrid per la rilevante cifra di 39 milioni di euro, il giovane Asier Illaramendi ha faticato molto a imporsi con continuità nella squadra di Carlo Ancelotti. Il 24enne ha convinto poche persone in quel di...

INTER SU ZAPPACOSTA? L'AGENTE A FCIN1908 SPEGNE LE VOCI "CON ME NEANCHE..."

L'impiego di Obi e Mbaye sulla fascia destra nerazzurra stanno al momento ovviando in parte ai problemi che Walter Mazzarri ha riscontrato in quella zona del campo, anche a causa degli infortuni di Nagatomo, Jonathan e D'Ambrosio. I due ragazzi cresciuti nel...

IL BAYERN A CACCIA DI UN ALTRO GIALLONERO DI DORTMUND. MA C'È UN PROBLEMA

Il Bayern Monaco vuole ancora una volta depauperare le risorse tecniche dei rivali del Borussia Dortmund: dopo gli arrivi di Lewandowski e Götze nelle passate stagioni adesso potrebbe essere il turno di Marco Reus. Dopo un primo...

CAVANI, ESULTA CON LA MITRAGLIA E TOCCA L'ARBITRO: ESPULSO VIDEO

Espulsione abbastanza insolita quella subita da Edinson Cavani nella partita tra Lens e Psg. Dopo aver segnato su rigore il gol del 3-1, l'uruguaiano ha esultato mimando il gesto di un cecchino, cosa che evidentemente non è piaciuta all'arbitro Rainville...

PARMA-INTER, I CONVOCATI: SI RIVEDE PALLADINO, BELFODIL C'È ANCHE SE È PARTITO PER...

Al termine dell'allenamento di questo pomeriggio Donadoni ha diramato la lista dei convocati per la gara con l' Inter. Tra gli indisponibili, oltre a Biabiany, Bidaoui, Cassani, Galloppa, Jorquera, Paletta, Pozzi e allo squalificato Cordaz, c'è anche...

APPIANO, RIFINITURA TERMINATA: ADESSO L'INTER PARTE PER PARMA

Sessione d'allenamento pomeridiana per l'Inter di Walter Mazzarri. Al centro sportivo "Angelo Moratti", in una giornata limpida e soleggiata, la squadra, dopo il riscaldamento, si è concentrata su esercitazioni tecnico-tattiche. Terminato il lavoro,...
   FC Inter 1908 Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.