Roma, Kolarov la tocca piano: “Tifosi arrabbiati ok ma di calcio non capiscono, è bene che lo sappiano”

Roma, Kolarov la tocca piano: “Tifosi arrabbiati ok ma di calcio non capiscono, è bene che lo sappiano”

Aleksandar Kolarov entra in tackle sulla tifoseria arrabbiata

di Redazione1908

Aleksandar Kolarov la tocca piano in conferenza stampa. Alla domanda su eventuali promesse da fare ai tifosi romanisti arrabbiati, il terzino serbo ha risposto a muso duro: “Non devo promettere niente a nessuno. Noi siamo consapevoli di avere sempre il sostegno dei tifosi sia in casa che in trasferta. Essere arrabbiati è un loro diritto. Come ho detto, non devo promettere niente a nessuno, ma solo a me stesso di fare il mio lavoro al massimo e lo faccio da sempre, dal primo giorno in cui ho cominciato a giocare a calcio.

Sono pienamente d’accordo col mister: il tifoso può essere arrabbiato e può esprimere la sua opinione allo stadio, ma deve anche essere consapevole che di calcio capisce poco.

Non parlo solo del tifoso della Roma, ma dei tifosi in generale. A me piace tanto il tennis, ma non capisco niente. Stessa cosa col basket: sono cresciuto con la pallacanestro ma non ne capisco niente. Posso fare il tifoso, ma mettermi a parlare su come deve giocare Djokovic perché è serbo non mi permetterei mai. Posso fare il tifo e basta. Posso essere incazzato se perde, ma non mi permetterei mai di fare tattica. Questo ragionamento vale per tutti i tifosi in generale, non solo per i tifosi della Roma. Qui si chiacchiera tanto, si spreca fiato ma alla fine non si dice niente.”

(ForzaRoma.info)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy