Aspettando Godin. All’Inter vince l’esperienza: gli over 30 che hanno segnato la storia

Aspettando Godin. All’Inter vince l’esperienza: gli over 30 che hanno segnato la storia

Gli over 30 che hanno fatto di recente le fortune dell’Inter

di Marco Macca, @macca_marco

BAM BAM

I prossimi potrebbero essere Diego Godin e Antonio Valencia. Campioni che non hanno alcuna intenzione di mollare. E che, anzi, rilanciano. Si rimettono in discussione, in un’avventura (nerazzurra) tutta nuova, con l’ambizione e gli stimoli di riportare al successo un gigante addormentato che sta pian piano riaprendo gli occhi con tutta la voglia del mondo di tornare in alto. Campioni che, anche se non più giovanissimi, hanno ancora fisico e motivazioni per dare il proprio contributo. Scegliendo, a giudicare dalla storia, la destinazione giusta. Eh sì, perché ultimamente gli over 30 trovano terreno davvero fertile in nerazzurro: da Zanetti a Milito, da Figo a Lucio. Quando a vincere sono l’esperienza e il carisma. Eccoli tutti:

IVAN ZAMORANO

Ivan Zamorano of Inter Milan celebrates with his team mates

Arrivò in nerazzurro nell’estate del 1996, dopo aver lasciato il Real Madrid non senza dissapori. Si era presentato all’Inter con medie spaventose. A Milano non riuscì a ripetere quei numeri, ma ciò non gli impedì di entrare comunque nel cuore dei tifosi interisti, che non poterono non apprezzare la sua dedizione, il suo spirito di sacrificio, il suo amore per una maglia che gli è rimasta sulla pelle a distanza di anni. Suo, a 32 anni, il primo dei tre gol con cui i nerazzurri vinsero la Coppa UEFA contro la Lazio nella finale di Parigi il 6 maggio 1998.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy