Cds – Rakitic contestato, addio possibile: l’Inter resta vigile. La missione nerazzurra…

Cds – Rakitic contestato, addio possibile: l’Inter resta vigile. La missione nerazzurra…

Il centrocampista croato, criticato dai tifosi, potrebbe lasciare il Barça. L’Inter rimane vigile

di Gianni Pampinella

La clamorosa eliminazione in Champions League ha provocato un vero e proprio terremoto in casa Barcellona. Valverde e alcuni giocatori sono stati messi in discussione da stampa spagnola e tifosi blaugrana aprendo diversi scenari di mercato. È il caso di Ivan Rakitic, aspramente criticato per alcuni scatti sui social postati dopo la dabacle con il Liverpool. “Ivan Rakitic potrebbe rompere col Barcellona, il tandem Ausilio-Marotta resta vigile”, scrive oggi il Corriere dello Sport. “La società catalana a centrocampo ha già preso De Jong dall’Ajax, chiederebbe una cifra vicina ai sessanta milioni per Rakitic che nel frattempo è entrato in rotta di collisione con la tifoseria del Barcellona. La tavola è apparecchiata verso un’estate in cui l’Inter farà sul serio”.

RINNOVO COMPLICATO “Rakitic ha compiuto 31 anni esattamente due mesi fa, va in scadenza con il Barcellona nel 2021 quindi il club può permettersi di non svenderlo. Un ragionamento da ponderare insieme con le possibilità – al momento minime – di un prolungamento del centrocampista. Dipendesse da lui, rimarrebbe dov’è ma i catalani sono per un sacrificio a patto di ricevere l’offerta giusta. Dopo la disfatta di Liverpool, però, gli scenari sono apertissimi. Tanto più che Rakitic è stato preso di mira maggiormente (i tifosi lo spingono letteralmente verso l’Inter), al rientro dalla disastrosa partita di Champions. Aver partecipato, mercoledì, a una fiera a Siviglia – la città dove ha trascorso tre anni e mezzo prima del trasferimento al Barça – con tanto di foto col figlio del presidente degli andalusi pubblicata su Instagram, ha fatto infuriare il Barcellona“.

INTER ALLA CROATA – “Rakitic può diventare l’ennesimo croato di una squadra che, l’estate scorsa, poggiava tutta la fiducia del caso sulle garanzie date dai vice-campioni del mondo. Perisic, Brozovic, un vano inseguimento a Modric e quel Vrsaljko che però è arrivato all’Inter da inutilizzabile o quasi. Il salto di qualità in mezzo al campo è la missione nerazzurra per il prossimo mercato. Un’ostinata rincorsa al miglioramento che l’Inter deve imporsi nell’immediato futuro”.

(Corriere dello Sport) 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy