GLI ALTRI PARLANO, L’INTER VINCE. 3-1 A BOLOGNA E ORA TESTA AL CAMP NOU. LE PAGELLE

GLI ALTRI PARLANO, L’INTER VINCE. 3-1 A BOLOGNA E ORA TESTA AL CAMP NOU. LE PAGELLE

Commenta per primo!

L’Inter mette pressione su Juventus e Milan e si prepara nel migliore dei modi al big match di martedì contro il Barcellona. I nerazzurri si impongono al Dall’Ara per 3-1, ma il risultato poteva anche essere più ampio, considerando anche la traversa di Milito e il doppio incredibile palo di Stankovic. Inter in vantaggio al 22′ con Milito, fenomenale nel farsi trovare al posto giusto nel momento giusto dopo una torre di Lucio su un calcio d’angolo. I tifosi non fanno in tempo a sedersi che Zalayeta addomestica con un po’ di fortuna un lancio di Adailton e fulmina Julio Cesar. L’Inter domina, costruisce innumerevoli palle gol e alla fine passa con un colpo di testa di Balotelli su calcio d’angolo di Maicon. Nella ripresa il ritmo si abbassa ma l’Inter controlla senza patemi. Il terzo gol lo realizza al 27′ della ripresa Cambiasso ma è stupendo l’assisti di esterno di Milito, assoluto mattatore del match insieme ad un gigantesco Thiago Motta. Nel finale Maicon decide di macchiare la sua già opaca prestazione con un’espulsione cercata ostinatamente. Ora l’Inter si può tranquillamente sedere in poltrona per spiare il Barcellona impegnato a Bilbao. Dopo tanti proclami, riaperture di abbonamenti e terze stelle, saranno Juve e Milan a dover parlare sul campo.

LE PAGELLE

Julio Cesar 6: Mai impegnato, l’impressione è che non chiuda completamente lo specchio a Zalayeta in occasione dell’1-1

Maicon 5: Partita a intermittenza per il terzino brasiliano. Alcune notevoli discese, e questa non rappresenta certo una novità, ma un’infinità di errori nei cross e negli appoggi. Macchia la sua prova con un rosso evitabilissimo.

Lucio 6: Ha il merito di fare da torre per il primo gol di Milito, ma si fa cogliere impreparato sullo scatto di Zalayeta un minuto dopo. Limita le sue incursioni e questa è già una notizia.

Samuel 6,5: Meno appariscente del compagno di reparto ma più concreto. Maradona, sveglia!

Chivu 6: Prova a fare il fluidificante ma la cosa gli continua a riuscire difficile. Meglio come difensore, dove sbaglia pochissimo.

Cambiasso 7: Chiude la partita e questo, di per sè, rappresenta un merito enorme. In mezzo al campo non sbaglia un appoggio.

Thiago Motta 8: Prestazione gigantesca dell’ex genoano. Giocatore spesso sottovalutato, questo signore era titolare nel Barcellona!

Zanetti 7: Solita, possente prestazione del Tractor. Non perde un pallone e si regala i dribbling e le discese di un tempo.

Stankovic 6,5: Vince la palma del giocatore più sfortunato in campo, colpisce un doppio palo da non credere. Ma il concetto è sempre lo stesso: giocatore fondamentale.

Milito 8: Cosa dire, giocatore di un’altra categoria. Numeri monstre, prestazioni maiuscole a profusione. Miglior bomber d’Europa. Altro che Dzeko.

Balotelli 7: Scambio con Fabregas? Posto che sembra più fantacalcio che altro, Fabregas è sicuramente un grande campione. Qui, però, si sta parlando di un potenziale fuoriclasse. Cominciano ad essere parecchie le partite decise da Supermario, uno che in prospettiva può anche diventare il numero uno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy