IN CAMPIONATO E’ SEMPRE LA STESSA MUSICA: VITTORIA PER 2-1 DEI NERAZZURRI

IN CAMPIONATO E’ SEMPRE LA STESSA MUSICA: VITTORIA PER 2-1 DEI NERAZZURRI

Commenta per primo!

INTER-CATANIA
INTER (4-3-1-2): Julio Cesar, Cordoba, Javier Zanetti, Lucio, Eto’o, Sneijder, Muntari, Maicon, Vieira, Chivu, Balotelli. All. José Mourinho
A disposizione: Toldo, Stankovic, Krhin, Materazzi, Mancini, Santon, Arnautovic
Squalificati: nessuno
Diffidati: Chivu
CATANIA (4-5-1): Campagnolo, Potenza, Spolli, Delvecchio, Carboni, Silvestre, Izco, Morimoto, Llama, Biagianti, Capuano. All. Gianluca Atzori
A disposizione: Andujar, Mascara, Ledesma, Plasmati, Marchese, Augustyn, Ricchiuti
Squalificati: nessuno
Diffidati: Andujar, Delvecchio, Pesce
ARBITRO: Giannoccaro (Lecce)
57.745 spettatori

L’Inter di Mourinho si presenta in campo con il rombo. Applausi per Muntari al primo recupero, segno che San Siro ha intenzione di sostenerlo. Al 5° minuto prima azione pericolosa per i padroni di casa: scambio tra Eto’o e Sneijder davanti alla porta, ma i due giocatori nerazzurri perdono tempo e la conclusione non riesce. Il primo angolo della gara è in favore del Catania. A seguire calcio d’angolo anche per i nerazzurri; tira Wesley, poi di testa Lucio, non chiude Eto’o. Buon fraseggio tra Mario e Samuel. Premono i nerazzurri per spostare l’azione verso l’area del Catania. Al 12° riscatto Muntari, che lancia lungo e alto per Samuel Eto’o (il quale stende la gamba ma non aggancia) spedendo il pallone direttamente in rete. Fallo fischiato su Mario. I nerazzurri chiudono bene in difesa. Carboni prova una conclusione da lontano, Julio Cesar c’è. Calcio d’angolo che il portierone sottrae con facilità agli attaccanti del Catania. Giallo per Spolli che commette fallo su Sneijder. Il Catania avanza, ma il capitano butta in fallo laterale. Llama prova il cross per Morimoto, ma l’azione finisce in un nulla di fatto. Tiro di Wesley che Campagnolo para senza problemi. L’olandese Wesley è marcatissimo. Passata la mezz’ora di gioco Vieira trova Balotelli, che cincischia e non segna. L’azione prosegue Vieira si trova la palla sui piedi tira ma è traversa. Eto’o subisce un fallo e l’arbitro assegna calcio di punizione dai venti metri. Al 31° punizione perfetta di Wesley Sneijder, che con un tiro preciso insacca in rete. Giallo per Capitano Zanetti che commette fallo su Llama. Finisce il primo tempo sul 2-0 per i nerazzurri, che dominano senza problemi.
Si riparte con un cross di Samuel Eto’o che cerca Mario ma trova un difensore del Catania. Tiraccio di Carboni, che ci prova da lontano. Giusto giallo a Carboni per fallo su Zanetti. Mario trattenuto si guadagna una punizione. Tira l’olandese, Vieira non riesce ad agganciare di testa ed Eto’o ci prova, sempre di testa, ma la palla si insacca sopra la rete. Bel suggerimento di Eto’o per Zanetti, che viene preceduto da Campagnolo in uscita sul pallone. Su un’azione a centrocampo Lucio pasticcia e Cordoba ci mette una toppa, con un intervento che l’arbitro giudica falloso. E’ calcio di punizione per il Catania, Ivan protesta e viene ammonito. L’azione del Catania si conclude con un lancio alto. Al 74° esce Wesley ed entra Stankovic: per l’olandese è ovazione. Eto’o si gira bene davanti alla porta, guadagnandosi un calcio d’angolo. Il Catania non riesce ad essere né incisivo, né pericoloso. Pasticcio di Julio Cesar su Llama, si inserisce Plasmati steso successivamente dallo stesso Cesar. L’arbitro dice che è rigore. Trasforma Mascara all’83°. Mourinho manda in campo il giovanissimo Krhin, che rileva Muntari. Maicon prova una cavalcata centrale, lo ferma in maniera irregolare Silvestre, che si becca un’ammonizione. Punizione di Eto’o pericolosa. Samuel esce, al suo posto Materazzi. L’arbitro fischia un intervento di Krhin ai danni di un giocatore del Catania, con conseguente punizione. La partita si chiude con la certezza che in campionato l’Inter non perde il passo.
IL MIGLIORE: Wesley Sneijder. L’ovazione quando abbandona il campo e la stretta marcatura a uomo che gli riserva il Catania confermano una regia superiore. Sempre presente in ogni azione. Autore di una rete spettacolare su punizione.
IL PEGGIORE: Non ci sono grosse lacune, in campionato la squadra di Mou gira e funziona bene. La difesa commette alcune incertezze sul finale.
 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy