IN CANTIERE LA NUOVA INTER CON UNA FORTE MATRICE FRANCESE

IN CANTIERE LA NUOVA INTER CON UNA FORTE MATRICE FRANCESE

Allarme rientrato in casa nerazzurra, anche se in realtà l’allarme non c’è mai stato. È normale che un presidente innamorato della sua squadra come Massimo Moratti sia rimasto oltremodo deluso dalla brutta trasferta in terra spagnola.
Nulla di preoccupante quindi, anche se qualcosina scricchiola. Non parliamo di ultimatum o simili, ma il progetto nerazzurro va ben oltre le normali scadenze contrattuali.

CAPITOLO ALLENATORE – Non è una novità che il numero UNO nerazzurro da qualche tempo guardi in terra francese con un pizzico d’interesse in più. L’interesse è appunto per un ex calciatore nerazzurro che sta facendo benissimo in patria. Laurent Blanc, che proprio due giorni fa ha strapazzato la Juventus in Champions con il suo Bordeaux. Il tecnico dei Girondini è finito sul taccuino personale del proprietario della Beneamata sotto la voce “osservato speciale”. L’interesse da tempo è alto, e anche lo stile, pacato ma allo stesso tempo incisivo, non dispiace al Presidente nerazzurro. Per il momento però è ancora presto, l’unica certezza, che sia a giugno, che sia a fine contratto, il successore di Josè Mourinho sulla panchina dei campioni d’Italia dovrebbe essere Laurent Blanc e non quel Walter Zenga come molti hanno ipotizzato, considerato ancora troppo acerbo per una panchina ambita come quella nerazzurra.

CORSIA DI SINISTRA, CI RISIAMO –
Sciolto il nodo allenatore non resta che guardare al resto della rosa. Sempre in Francia gli osservatori nerazurri sono rimasti favorevolmente colpiti dal laterale sinistro Benoît Tremoulinas (Bordeaux), zona nevralgica della retroguardia nerazzurra, con Chivu che non esalta e Santon momentaneamente fermo ai box. Sempre per la corsia di sinistra il discorso con la Lazio su Kolarov è ancora aperto, e si potrebbe sbloccare forse, a giugno.

COSTRUIRE DALLA MEDIANA – Oramai non ci sono dubbi, il centrocampista Gourcuff partita dopo partita sta guadagnandosi l’appellativo di nuovo Zidane (anche se assente nel match contro i bianconeri). Qualora dovesse arrivare Blanc il nuovo centrocampo nerazzurro dovrebbe ripartire dal fantasista ex Milan, mentre è sempre viva la pista che porterebbe a Krasic, in forza al CSKA di Mosca e Fabregas. Questi i nomi destinati a rinforzare il centrocampo a giugno, mentre sembra sempre più probabile l’arrivo già a gennaio di Moussa Sissoko qualora le cessioni di Suazo e Quaresma andranno a buon fine.

IL FINALIZZATORE – Sul piede di partenza Marko Arnautovic che con tutta probabilità verrà rispedito al mittente, il Twente, per poi rientrare nell’affare Kolarov. L’attaccante austriaco sembra aver recuperato ma non soddisfa il tecnico portoghese che comunque potrà contare su un uomo in più in attacco, quel Pandev che dovrebbe a breve risolvere il suo contenzioso con la Lazio e fare ritorno alla casa madre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy