INTER-VENEZIA 2001: LA “POTENTE” INTER NON OTTENNE NIENTE DI NIENTE. ECCO LE DICHIARAZIONI INCREDULE DI ALLORA DI CORDOBA. FINE DELLA FARSA!

INTER-VENEZIA 2001: LA “POTENTE” INTER NON OTTENNE NIENTE DI NIENTE. ECCO LE DICHIARAZIONI INCREDULE DI ALLORA DI CORDOBA. FINE DELLA FARSA!

Commenta per primo!

La “potente” Inter, come l’avrebbe descritta l’assistente Coppola, non ottenne un bel niente in merito all’espulsione di Cordoba in Inter-Venezia, per altro giudicata da tutti i quotidiani come incomprensibile. I nerazzurri, infatti, fecero ricorso ma la Commissione Disciplinare confermò le due giornate di squalifica.

Ecco il comunicato di allora dell’Inter:

“La Commissione Disciplinare della Lega ha respinto il reclamo presentato dall’Inter avverso la squalifica inflitta dal giudice sportivo a Ivan Cordoba, nel corso della gara Inter-Venezia della scorsa domenica. I legali e la società valuteranno la possibilità di un successivo ricorso alla Caf”.

E queste furono le parole incredule di Ivan Cordoba il giorno dopo l’incredibile espulsione con il Venezia:

“C’è stata una mischia in area. Ci siamo trattenuti a vicenda, io e Bettarini. Come si fa di solito, tra chi difende e chi attacca. Qualche trattenuta e qualche smanacciata per svincolarsi. Lo abbiamo fatto in due. L’azione è continuata e non si è mai interrotta. Poi, stavo ritornando in difesa, a riprendere la mia posizione. Non mi sembrava che fosse successo qualcosa di particolare, non mi sono accorto. Quindi l’arbitro ha fermato il gioco e, dopo il suo colloquio con il guardalinee, mi è corso incontro con in mano il cartellino rosso e non ho capito. Sono rimasto incredulo, insieme con il resto dei miei compagni. Ho chiesto spiegazioni, ma è stato inutile. Continuo a non capire”.

Caro Signor Coppola, Inter-Venezia del 2001 continuerà a rimanere nella storia solo per lo stupendo gol di Adriano. Ci dispiace per lei…
 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy