L’Inter stavolta non crede a Spalletti: “Contromossa pronta se Icardi non accetta i 7 mln”

L’Inter stavolta non crede a Spalletti: “Contromossa pronta se Icardi non accetta i 7 mln”

La società non si muove dalle sue posizioni per quanto riguarda il rinnovo

di Redazione1908

Mauro Icardi gioca condizionato dalla querelle rinnovo? Secondo Luciano Spalletti, assolutamente sì. Secondo la società Inter, pare proprio di no. Questa è la ricostruzione della Gazzetta dello Sport, secondo cui il club non avrebbe alcuna intenzione di accelerare sul tema contratto.

“La dirigenza, in ogni caso, non crede al teorema Spalletti, ovvero che ci sia un collegamento diretto tra le prestazioni di Icardi e il caso rinnovo: «Gli aspetti contrattuali non possono e non devono condizionare un giocatore come lui», disse una settimana fa Marotta. I piani del club non cambiano. La società ha intenzione di adeguare e allungare il contratto del capitano, un nuovo incontro dovrebbe andare in scena dopo la doppia sfida di Europa League, entro la fine del mese. Ma la società ragiona su cifre che non muteranno, anche a fronte dell’invito di Spalletti di fare presto”, si legge sulla Rosea.

CONTROMOSSA INTER IN CASO DI RIFIUTO“Sette milioni di euro o giù di lì, bonus esclusi: tanto sarà in grado di mettere sul piatto l’Inter. E servirà la reale volontà di Icardi di arrivare alla firma. Se dovesse rifiutare? Si resta in scadenza 2021, termine rassicurante per qualsiasi tipo di scenario. Buono anche semplicemente per aspettare tempi migliori, magari semplicemente l’estate. Nella speranza che un gol cambi l’umore di tutti i protagonisti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy