Mercato, Inter concreta su De La Vega: sulle orme di Lautaro? E non è da escludere che…

Mercato, Inter concreta su De La Vega: sulle orme di Lautaro? E non è da escludere che…

I nerazzurri stanno trattando in maniera seria il talento del Lanus

di Marco Astori, @MarcoAstori_

 

E’ rimbalzata ieri dall’Argentina questa indiscrezione di mercato, che vuole l’Inter molto interessata a Pedro De La Vega, esterno d’attacco classe 2001 del Lanus. Anche il Corriere dello Sport, nella sua edizione odierna, spiega questo interesse, illustrando anche gli scenari futuri: “Tutte le relazioni su De La Vega sono state molto positive. Così l’Inter ha deciso di muoversi concretamente, appoggiandosi ad un intermediario. Peraltro, le cifre trapelate sono già abbastanza sostanziose. Secondo quanto rimbalzato dall’Argentina, infatti, si parla di una proposta nerazzurra da 12 milioni di dollari (circa 10 milioni di euro) più bonus. Il Lanus, però, chiede 20 milioni, più o meno 18 in euro. Al di là dell’Atlantico, l’ipotesi è che si possa chiudere a metà strada. Insomma, si tratterebbe di un investimento piuttosto consistente. Con una notazione doverosa: anche se nei vari discorsi è entrato Zanetti, decisivo per lo sbarco di Lautaro, sarebbe un errore mettere De La Vega sul suo stesso piano.
Quando, poco più di un anno fa, Piero Ausilio andò a chiudere con il Racing Avellaneda, infatti, il “Toro” era già un titolare indiscusso della sua squadra, giocava in Coppa Libertadores e si affacciava in nazionale. De La Vega, invece, si è affacciato in prima squadra solo in questa stagione, disputando in tutto una decina di partite. Inframmezzate, peraltro, dalla partecipazione al Sudamericano Under 20, da sotto età. Da questo punto di vista, dunque, De La Vega è ancora indietro nella sua evoluzione. Dovesse sbarcare alla Pinetina, sarebbe da considerare più facilmente una sorta di Karamoh, che due anni fa ci mise del tempo ad entrare nelle rotazioni di Spalletti, dovendo adeguarsi ad un calcio tutto diverso. Ecco perché, nel caso, non sarebbe da escludere un prestito in qualche club amico, sfruttando il fatto che il gioiellino del Lanus è già in possesso di un passaporto da comunitario. In modo particolare se la batteria degli esterni offensivi dovesse essere già abbondante“.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy