Pedullà – Conte-Inter, la tattica di Marotta va avanti: il retroscena. E in ottica mercato…

Pedullà – Conte-Inter, la tattica di Marotta va avanti: il retroscena. E in ottica mercato…

Alfredo Pedullà ha riportato gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda legata ad Antonio Conte

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Alfredo Pedullà ha riportato gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda legata ad Antonio Conte, assicurando come la pista Inter sia sempre stata calda. Secondo l’esperto di mercato, Conte è stato un nome sempre caldo“nella testa di Marotta con due paletti da superare: a) il fatto che Conte dicesse no a chi gli ha fatto la corte ; b) l’attesa sulle decisioni Juve per precisa scelta di Antonio che al mondo bianconero è legato. E Marotta ha sempre pensato che la curiosità di Conte andasse rispettata senza scoprire la carte, magari temendo che tutti in casa bianconera aprissero a un ritorno del condottiero leccese. Con la variabile Agnelli che fin qui ha chiuso tutte le porte. Quindi MAI più Juve che Inter nel borsino sul futuro dell’ex ct”, spiega Pedullà che poi aggiunge: “Suning vuole i migliori, a costo di rimangiarsi un contratto – quello con Luciano – rinnovato appena la scorsa estate. Tutto sta andando secondo la strategia di Marotta (la minima prudenza si impone solo perché ci sono tanti soldi in ballo, ma Suning può) che ha memorizzato come Conte volesse aspettare la Juve, consapevole che sarebbe passato attraverso le forche caudine del rapporto con Andrea Agnelli, personalità fortissime e in passato capaci di rompere a metà luglio non a metà maggio. Oggi è così e sta procedendo secondo quella che è la tattica firmata Marotta”.

L’IDEA DI CONTE – Secondo Pedullà, Conte avrebbe già dato diverse indicazioni circa la squadra del prossimo anno: Barella è un “passaggio fondamentale” e l’Inter, infatti, potrebbe inserire Salcedo, Colidio, Gavioli o Radu per cercare di ridurre le richieste del Cagliari. “La tattica di Marotta procede in pompa magna: servono le firme, sempre, ma per quelle c’è tempo. E intanto urge blindare la partecipazione alla prossima Champions”, chiosa Pedullà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy