Perisic, patto per il bene dell’Inter: prima la Champions, poi la cessione. E con Icardi…

Perisic, patto per il bene dell’Inter: prima la Champions, poi la cessione. E con Icardi…

L’esterno croato depone le armi in vista del fiale di stagione

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Un rendimento ben lontano da quello delle passate stagioni, la richiesta di cessione a gennaio, il rapporto incrinato con Icardi: la stagione di Ivan Perisic è stata tutt’altro che memorabile, ma nonostante tutto Luciano Spalletti non ha mai voluto rinunciare all’esterno croato. Troppo importanti la sua personalità e le sue giocate per questo finale di stagione, e l’Inter lo sa bene: secondo quanto riporta calciomercato.com, le parti avrebbero deciso di raggiungere un patto per il bene del club.

L’INTER PRIMA DI TUTTO – L’obiettivo primario dell’Inter è quello di raggiungere un piazzamento che valga un posto per la prossima edizione della Champions League. A tal proposito, Perisic si è convinto a mettere da parte gli interessi personali per trascinare i compagni verso la qualificazione europea. A una condizione: al termine della stagione l’Inter non dovrà opporsi a una sua cessione. L’esterno croato sogna da tempo un approdo in Premier, con Manchester United e Arsenal che in passato hanno già fatto dei timidi tentativi, prontamente respinti dai nerazzurri, che valutano il loro giocatore almeno 35-40 milioni di euro.

RAPPORTO CON ICARDI – Nel frattempo, Perisic accetterà di deporre le armi e di convivere con Mauro Icardi fino al termine della stagione. I tal senso va vista la decisione di lasciare il rigore del momentaneo 2-0 contro il Genoa all’argentino, che nella ripresa si è prontamente sdebitato servendo l’assist del terzo gol. Una tregua, per il bene dell’Inter.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy