PLATINI, TI RIMANGI TUTTO? “VOLEVO SOLO DIFENDERE MORATTI A CUI VOGLIO BENE. FORSE UN ERRORE DI TRADUZIONE…”

PLATINI, TI RIMANGI TUTTO? “VOLEVO SOLO DIFENDERE MORATTI A CUI VOGLIO BENE. FORSE UN ERRORE DI TRADUZIONE…”

Commenta per primo!

Forse qualcuno ha detto a Michel Platini che, parlando di debiti, l’Inter non è esattamente la società giusta da prendere ad esempio. Massimo Moratti ha sempre ripianato, fino all’ultimo euro, i buchi di bilancio nerazzurri, spinto da un amore infinito che ha legato e legherà sempre la famiglia Moratti al club di Corso Vittorio Emanuele. Ora Le Roy fa una marcia indietro totale: “Ho solo detto che con le nuove regole, l’obiettivo era quello di difendere il business di Moratti, Abramovich e Glazer. E che con tutte quelle perdite sarebbe stato difficile vendere un club. Cosa c’è di male? Evidentemente, nel passaggio dall’inglese all’italiano, certe cose possono cambiare. Ma io voglio bene a Moratti, personaggi come lui fanno bene al calcio, è stato proprio lui a chiedermi delle regole indiscutibili per spen­dere meno“. Ahi, questi traduttori…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy