Spalletti: “Abbiamo calciatori da Inter. Chiesa? Talento che può innalzare il livello di gioco”

Spalletti: “Abbiamo calciatori da Inter. Chiesa? Talento che può innalzare il livello di gioco”

Il tecnico dell’Inter ha parlato della sfida di domani contro la Fiorentina

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Domani l’Inter scenderà in campo contro la Fiorentina. Alla vigilia dell’importante sfida il tecnico dei nerazzurri Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Sky Sport:

Che partita sarà?
“Una partita difficile, loro sono in un buon momento, hanno fatto cose importanti come innesti e crescita di gioco. Pioli ha fatto un grandissimo lavoro e ha calciatori forti sotto il punto di vista della mentalità e della fase offensiva”.

Pioli non ha mai vinto contro di lei. Lui ha detto che Spalletti ha sempre allenato squadre più forti delle sue. Una semplice casualità?
“Una casualità. Nel calcio non conta niente quello che hai fatto, conta quello che riuscirai a fare. Questa statistica nemmeno la ricordavo. Ricordo che ogni volta che ho incrociato Pioli abbiamo fatto fatica”.

Di fronte avrà Federico Chiesa, un calciatore che piace a tanti.
“A me piace allenare i miei calciatori, ma è chiaro che Federico Chiesa è un talentino che può innalzare il livello di gioco, anche della nostra Nazionale. La sua capacità di giocare in velocità e saltare l’uomo ne fa un profilo molto interessante”.

C’è una piccola emergenza in attacco, con Lautaro che è anche diffidato: come si gestisce?
“Spero di recuperare il prima possibile almeno uno tra Keita e Mauro, perché quando hai 4 partite in 15 giorni diventa più difficile. In condizioni normali, la squadra potrebbe gestirla anche così. Però abbiamo un livello numerico di squadra che ci permette di gestire le difficoltà”.

Le quattro vittorie consecutive attestano l’elevato livello morale e tecnico della squadra?
“Le vittorie sono figlie del modo di lavorare, della forza a livello individuale e mentale dei calciatori. Noi abbiamo dei calciatori che sono da Inter e di questo si devono nutrire. Devono essere bravi ad andare a opporre un livello di resistenza quando c’è da reagire, e un livello di qualità quando c’è da alzare il livello e portare a casa le partite”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy