Testa alta e sicurezza, è tutto un altro Gagliardini. E con lui in campo l’Inter…

Testa alta e sicurezza, è tutto un altro Gagliardini. E con lui in campo l’Inter…

Il centrocampista nerazzurro è stato uno dei grandi protagonisti del successo sul campo del Genoa

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Protagonista indiscusso del successo sul campo del Genoa con una doppietta (come nella gara di andata), Roberto Gagliardini ha confermato i progressi fatti vedere nell’ultimo periodo: l’ex centrocampista sembra un giocatore ritrovato, e Spalletti può contare sul suo amuleto per questo finale di stagione. Così scrive La Gazzetta dello Sport: “Due gol, il primo e l’ultimo, e poi il linguaggio del corpo che dice tantissime cose. Testa alta, passaggi telecomandati, falcata elegante, voglia di metterci sempre la gamba: al Ferraris Gagliardini è tornato nuovamente gagliardo. Ma non è stata una stagione facile per Roberto: escluso dalla lista Uefa, ha dovuto guardare prima la Champions e poi l’Europa League in tribuna. Soffrire da fuori, soprattutto quando sarebbe servito (vedi l’Eintracht al ritorno), e farsi trovare pronto in campionato, la sua casa di quest’anno, là dove ogni volta è stato chiamato a dare il meglio. Alti e bassi, tantissima panchina fatta nel pieno dell’inverno ma anche 15 partite in campionato da portafortuna. Già, perché con Gagliardini in campo l’Inter ha vinto 12 partite su 15 in A, senza ne ha vinte solamente 5. Un caso? Può essere, ma comunque è un dato che vale. Come quello dei gol, che quest’anno sono 5, record per un centrocampista interista. Insieme ai 4 al Genoa c’è anche quello con la Spal, a inizio marzo“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14119980 - 3 settimane fa

    Peccato che si mette le scarpe un numero più piccole…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy