Bordon: “Inter favorita, ma il colpaccio della Samp non mi stupirebbe. E su Icardi…”

Bordon: “Inter favorita, ma il colpaccio della Samp non mi stupirebbe. E su Icardi…”

Le parole dell’ex portiere

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni de Il Secolo XIX, l’ex portiere di Inter e Sampdoria Ivano Bordon ha parlato in vista della sfida tra le due squadre di domenica sera: «Domenica sarò a San Siro anche io, è pur sempre una sfida speciale che non voglio perdermi. Sono legato a entrambe le squadre e seguo entrambe. Penso assisteremo a una bella partita».

L’Inter è alle prese con il caso Icardi, che potrebbe avere strascichi. Lei ha seguito la vicenda?
«In questo momento del campionato, per l’Inter, sarebbe stata meglio un po’ di tranquillità. Però ci sono questioni che vanno affrontate. La società nerazzurra sta trovando una nuova linea e credo che la scelta di togliere la fascia di capitano a Icardi, oltre che una decisione legittima, sia anche un segnale. Certo, in una settimana già difficile per l’impegno di coppa Uefa, con la partita contro la Samp alle porte, la squadra di Spalletti rischia di perdere un po’ di concentrazione».

Anche l’Inter, in caso di risultato negativo, potrebbe veder compromessa la corsa alla qualificazione Champions.
«Per l’Inter il discorso è differente. La squadra è costruita per centrare l’obiettivo del posizionamento Champions. Finora, nonostante le difficoltà, è riuscita a confermare il terzo posto. Ma le avversare sono lì vicino. A questo punto del campionato sbagliare una partita, per squadre come l’Inter, significa compromettere il proprio percorso».

Quindi l’Inter deve vincere, ma arriverà ad affrontare la Samp dopo il turno in Europa.
«Ecco, l’Inter non deve trascurare la coppa, anche se arrivare in fondo sarà difficilissimo. Tolto questo aspetto, non le resta che il campionato per qualificarsi».

E che Sampdoria si aspetta, domenica, a San Siro?
«Mi aspetto la solita Samp che vorrà proporre il proprio gioco e si lancerà sugli spazi che si creeranno in campo per fare male. Per questo i nerazzurri non possono sottovalutare l’impegno. Sarà un banco di prova interessante per entrambe: per iblucerchiati, che devono cancellare la brutta sconfitta di Marassi contro il Frosinone. E per l’Inter, che ai consueti problemi dovrà aggiungere anche il caso Icardi, che sicuramente toglie serenità».

Un pareggio potrebbe soddisfare tutti?
«Non credo. Per importanza del match, e per il fatto di giocare a San Siro, vedo l’Inter favorita. Ma non mi stupirei se la Samp facesse il colpaccio».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy