CdS – Rinnovo Icardi, tre trattative in sei anni. “Da Thohir a Suning, stavolta il finale…”

CdS – Rinnovo Icardi, tre trattative in sei anni. “Da Thohir a Suning, stavolta il finale…”

Il Corriere dello Sport analizza i precedenti

di Matteo Pifferi, @Pifferii

L’edizione odierna del Corriere dello Sport riporta alla luce la trattativa del precedente rinnovo di contratto di Mauro Icardi, prelevato dall’Inter nell’estate del 2013 ma, di fatto, bloccato già da gennaio da Moratti. “All’epoca, il motivo del contendere erano i diritti di immagine, che, con gestione Thohir, ad ogni nuovo contratto di un calciatore, l’Inter aveva cominciato a trattenere per sé. Solo che Icardi, insieme a Wanda, già guadagnava parecchio con gli sponsor personali. La svolta, paradossalmente, arrivò nel momento in cui Maurito decise di mollare il suo storico procuratore, Morano, affidandosi alla moglie”, sottolinea il CorSport che evidenzia come, alla fine, si trovò un’intesa per la divisione al 50% dei diritti di immagine con ingaggio alzato a 3 mln più bonus. Il tutto avvenne nel giugno 2015 e, un anno dopo, gli Icardi tornarono a battere cassa proprio nel periodo dell’avvento di Suning, quando l’Inter aveva risolto i problemi economici.

TRATTATIVA LIVE – La trattativa iniziò ma, “non trovando corrispondenza alle sue richieste, Wanda cominciò a flirtare con il Napoli. E così, ad ogni appuntamento con De Laurentiis, c’erano puntualmente le telecamere a riprendere. Si andò avanti per un paio di mesi, con l’ultima offerta del club azzurro (respinta) che toccò i 60 milioni. Poi, all’improvviso, sulla vicenda calò il silenzio. Wanda e l’Inter, infatti, avevano cominciato a parlarsi, scoprendo di avere tanta voglia di stare insieme. Risultato: a ottobre 2016 ecco il rinnovo fino al 2021. Finirà così anche stavolta?”, chiosa il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy