Cerezo: “Griezmann? Sono deluso, non è questione di soldi. Quando lo vedrò gli dirò che…”

Cerezo: “Griezmann? Sono deluso, non è questione di soldi. Quando lo vedrò gli dirò che…”

Il presidente dell’Atletico aggiunge: “Sarei stato più preoccupato se fosse stato Simeone a lasciare”

di Matteo Pifferi, @Pifferii
Cerezo su Griezmann

La notizia che ha scosso la serata di ieri in Spagna è di quelle forti: Antoine Griezmann ha comunicato di voler andare via e lasciare l’Atletico Madrid dopo cinque anni ad alto livello. Il suo futuro sembra sempre più al Barcellona ma, ad oggi, non c’è ancora l’ufficialità. Il presidente dell’Atletico, Enrique Cerezo, ha parlato così ai microfoni di El Larguero:

“L’ho saputo ieri da Miguel Angel Gil Marin. Non ho parlato con Griezmann e non me l’aspettavo. Non so i motivi per i quali ha scelto di andare via. Non so dove vada, se al Barcellona o fuori dalla Spagna e non mi interessa. Deluso? Sì, penso che quando fai uno sforzo per trattenere un giocatore e ti dice che vuole andare via si può essere delusi. Voglio mandare un messaggio ai tifosi: tranquilli, va via un grande giocatore però continueremo ad esistere”.

PIU’ PREOCCUPATO DI UN EVENTUALE ADDIO DI SIMEONE? – “Sì, lui è il capo del gruppo ed è felice. Ora bisogna pensare agli acquisti da fare e andare avanti. I giocatori sono grandi e vaccinati e sanno cosa vogliono fare. Non possiamo dare 20/30 mln all’anno a un giocatore. Griezmann? Quando lo vedrò gli augurerò buona fortuna. Mi sembra non si tratti di motivi economici, non ci sono tanti club che possano dargli di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy