GdS – Inter, artifici retorici e finale in crescendo: la lettera di Icardi era studiata

GdS – Inter, artifici retorici e finale in crescendo: la lettera di Icardi era studiata

Nella sua lettera l’attaccante argentino accusa la dirigenza nerazzurra

di fcinter 1908

La Gazzetta dello Sport parla della lettera pubblicata da Icardi e spiega come la missiva del centravanti argentino sia studiata per finire in crescendo, utilizzando artifici retorici che si trasformano in mantra.

Icardi prosegue, con l’artificio retorico della ripetizione, come un mantra, di «All’Inter, con l’Inter» rivendicando scelte difficili fatte per amore: quella di aver «rifiutato offerte che difficilmente un professionista avrebbe rifiutato» e quella di aver giocato «con dolori fisici che mi portavano alle lacrime dopo la partita e nei giorni seguenti, anche contro i consigli medici». La «carta de amor» prosegue con la passione dei figli portata a testimonianza del suo legame col club («lo hanno imparato a casa mia»), ribadisce i sacrifici ma poi arriva, in uno studiato «crescendo», alla fase delle accuse: «Non so se in questo momento ci sia amore e rispetto verso l’Inter e verso di me da parte di alcuni che prendono decisioni. Non so se agiscano solo per il bene dell’Inter». Un attacco diretto a Spalletti, Marotta, la dirigenza tutta, Zhang compreso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy