Inter, attenta a Pavoletti. L’attaccante del Cagliari ha già colpito i nerazzurri

Inter, attenta a Pavoletti. L’attaccante del Cagliari ha già colpito i nerazzurri

Il pericolo numero uno per l’Inter sarà l’attaccante Pavoletti

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Questa sera l’Inter affronterà il Cagliari. La squadra di Spalletti cerca punti importanti per la Champions, con Milan e Roma che vanno forti e sono subito dietro ai nerazzurri. L’Inter dovrà guardarsi anche da Leonardo Pavoletti, il pericolo numero in casa rossoblù.

“Pavoletti ha segnato 11 gol in 22 partite, 9 in 20 gare di campionato, più 2 in 2 di coppa Italia. I suoi 9 gol in Serie A rappresentano il 42,8% delle reti segnate dalla squadra (21). Il Cagliari ha il problema del gol, difensori e anche centrocampisti in fase realizzativa latitano. Leonardo è diventato il timoniere là davanti, specialista di testa e non solo. Per questo Spalletti non si fida («Se Barella e Pavoletti sono in giornata, sarà dura»). Perché l’Inter fra l’altro è già stata colpita due volte da Leo, la prima in maniera dolorosa”, si legge su La Gazzetta dello Sport.

“E’ il 23 maggio 2015. Leonardo Pavoletti ha sempre il rossoblù addosso, ma quello di Genova, e davanti a sé l’Inter di Mancini. Che va subito in vantaggio con Icardi, ma si fa raggiungere da un gran gol di Pavoletti, poi il nuovo vantaggio interista, il pareggio, il gol nei minuti di recupero di Kucka. Il risultato è quasi una sentenza per l’Europa League, che alla fine il Genoa conquisterà sul campo, ma non giocherà per la questione delle licenze Uefa. Un altro gol Pavoletti lo ha segnato all’Inter lo scorso anno: bello, di testa su cross di Faragò, con Handanovic impietrito e partita riaperta sull’1-2. Ma non servì al Cagliari: l’Inter quella volta vinse 3-1 e volò al primo posto.In tre gare giocate da titolare, Pavoletti ha segnato due volte ai nerazzurri, e ora più che mai il Cagliari ha bisogno del suo attaccante. Che ha vissuto un momento d’oro in autunno con la nascita del figlio Giorgio e i quattro gol in cinque partite, ha passato un periodo brutto fra fine novembre e dicembre, un periodo pieno soltanto di infortuni. In gennaio si è sbloccato segnando all’Empoli, in febbraio è arrivata la doppietta al Parma. Contro l’Inter, il Cagliari cerca punti per allontanarsi dalle secche, e il timoniere Pavoletti la rete numero 10. Perché i tempi delle speranze europee sono ricordi sbiaditi, ma quel gol all’Inter e la festa che seguì è ancora impresso nella mente”, riporta la rosea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy