Inter nel segno del Brasile: dal primo Gama a Ronaldo il Fenomeno fino a…

Inter nel segno del Brasile: dal primo Gama a Ronaldo il Fenomeno fino a…

Sono tanti i brasiliani che hanno vestito la maglia nerazzurra. 38 se arrivassero anche Ramires e Rafinha

di Andrea Della Sala, @dellas8427

IL PRIMO 

In casa Inter si guarda sempre con molta attenzione ai talenti sudamericani. E se in prima posizione si piazza l’Argentino, subito dietro c’è li Brasile. In nerazzurro hanno giocato 48 argentini, 49 con Lisandro Lopez ultimo arrivato, e 34 brasiliani, che forse diventeranno 36, perché Rafinha e Ramires sembrano vicini alla Pinetina. Squadra a trazione sudamericana, l’Inter ha fatto convivere calciatori di due nazioni divise da forte rivalità, non soltanto calcistica. E Julio Cesar ne sa qualcosa: José Mourinho riuscì nella miglior fusione di argentini e brasiliani e l’Inter vinse il Triplete.

 

In principio fu l’oriundo Achille da Gama Silva Maicher, nato nel 1892 in Brasile all’interno di un famiglia con radici italiane. Tra i padri fondatori del club, resterà in eterno nella storia del la società perché autore del primo gol ufficiale in campionato, per giunta in un derby, contro il Milan. Di lui rimane una foto coi baffetti da sparviero e non si sa neppure dove e quando sia morto. Attaccante, poi arbitro di valore, allenatore, dirigente: nel calcio dei pionieri si faceva tutto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per fcInter // fine configurazione per fcInter