Inzaghi: “Supercoppa? Siamo sfavoriti, ma il calcio è strano. Keita? So cosa vuole”

Inzaghi: “Supercoppa? Siamo sfavoriti, ma il calcio è strano. Keita? So cosa vuole”

Queste le parole dell’allenatore della Lazio

Commenta per primo!

Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni dei giornalisti alla vigilia del delicato impegno di Supercoppa con la Juventus di Allegri: “La Lazio arriva bene a questa finale – riporta Cittàceleste -, abbiamo lavorato molto bene e siamo carichi per vincere. Siamo sfortunati, purtroppo incontriamo la Juve e dobbiamo fare una gara perfetta. In finale di coppa Italia siamo stati bravi ma abbiamo concesso due gol semplici e non possiamo permettercelo domani. Felipe Anderson? Ha dato grande disponibilità e vuole esserci, vediamo se riuscirà a recuperare. Marusic? E’ pronto, è un ragazzo sveglio. Sia lui che Basta meriterebbero di giocare la finale, devo decidere. Lucas Leiva invece è un leader e ci darà grandi soddisfazioni. Il trasferimento di Biglia? Ho provato a convincerlo ma ha fatto questa scelta. Sono soddisfatto dei giocatori che sono arrivati, ma abbiamo bisogno di altri rinforzi. Leiva però mi dà ampie garanzie, ma anche Luis Alberto e Di Gennaro sono ottime soluzioni. L’assenza di Bonucci? E’ un ragazzo che stimo molto, ma Allegri ha ampie scelte per sostituirlo. Il futuro di Keita? L’ho visto negli occhi e so cosa vuole fare. Se vedrò che Keita potrà dare il 100% giocherà, altrimenti giocherà chi ha più voglia di lui. Un pronostico per la partita? Dobbiamo essere coraggiosi, sappiamo chi incontreremo. Dobbiamo lottare su ogni pallone, meritiamo questa finale. Partiamo sfavoriti ma il calcio è strano”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy