Marani: “San Siro porta i segni del tempo, giusto rifare lo stadio nuovo. Una cosa mi preoccupa”

Marani: “San Siro porta i segni del tempo, giusto rifare lo stadio nuovo. Una cosa mi preoccupa”

Il giornalista ha commentato la scelta di Inter e Milan di costruire un nuovo impianto

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Inter e Milan stanno decidendo cosa fare per lo stadio, ma si va verso un nuovo impianto con l’abbattimento di San Siro. Ne ha parlato a Sky Sport anche il giornalista Matteo Marani:

“Sono per rifare lo stadio nuovo. Se questo costa l’abbattimento di San Siro costi anche questo. Cerco di non essere romantico: costa diverse decine di milioni di euro all’anno, è un impianto che si porta dietro i segni del tempo. Stadio Milan fino al 1945, l’Inter giocava all’Arena. Non siamo più in epoca da 80mila, 90mila posti. L’importante è riempire gli stadi. Nuovo San Siro accanto, 55mila posti mi sembra la misura giusta. L’unica cosa che preoccupa è il dopo: capire la condivisione come può funzionare. Su questo qualche perplessità ce l’ho. Sento raccontare molto dello stadio di Inter e Milan, intanto bisognerebbe parlare dello stadio di Milano. E’ l’impianto della città, lo metterei sotto al cappello della città. Grande accelerazione della comunicazione, ma siamo ancora molto indietro. Progetto che nasce col Milan, a cui l’Inter ha dato disponibilità negli ultimi tempi, ma non c’è ancora un progetto. Secondo me è giunto il tempo di impianti nuovi, sistemare San Siro non è fattibile, avrebbe hardware interno vecchio. Ci vorranno circa 600 milioni, 400-450 per il nuovo impianto ma almeno un centinaio per abbattere San Siro. Come può rimanere lì senza utilizzarlo? Non puoi lasciarlo vuoto…”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. antonio - 4 settimane fa

    Almeno qualcuno che ancora ragiona si trova ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy