Sorrentino: “Inter al palo, chance agli eroi dell’orrido settimo posto. E il migliore se ne va”

Sorrentino: “Inter al palo, chance agli eroi dell’orrido settimo posto. E il migliore se ne va”

Il giornalista di Repubblica analizza il mercato dell’Inter

di Gianni Pampinella

Usa toni molto duri Andrea Sorrentino quando analizza il mercato dell’Inter. Per il giornalista di Repubblica, Spalletti ha bisogno di un giocatore che sposti gli equilibri e deve averlo in fretta: “Chissà fino a che punto bluffa e fino a che punto racconta il vero Walter Sabatini, uno tra l’altro ben allenato agli equilibrismi lessicali. Un paio i concetti fondamentali ed entrambi variamente interpretabili, nel senso che chissà se è vero che «ci piacciono Nainggolan e Vidal, ma sono molto difficili da prendere», e non siano invece specchietti per le allodole. E chissà fino a che punto è vero l’altro concetto: «Ammiro ciò che sta facendo il Milan, ma non è il nostro modello. Il Milan ha ribaltato la rosa, l’Inter ha fatto un’altra scelta: abbiamo un gruppo forte, da integrare. Sono certo, come lo è il mister, che in questo gruppo ci siano calciatori da salvare e da riproporre ad alti livelli», come se gli eroi dell’orrido settimo posto meritassero un’altra possibilità, tanto bastano Spalletti in panchina e tre-quattro ritocchini per renderla una squadra da Champions. O è un bluff, o c’è qualcosa che davvero non va”.

“È ben strano in effetti che il mercato Suning, quello delle disponibilità illimitate, si limiti alle operazioni annunciate da Sabatini, ossia i già acquistati Skriniar e Borja Valero («Un catalizzatore di gioco raffinatissimo») che invero non hanno scaldato nessuno, alla caccia al terzino brasiliano Dalbert del Nizza, a un’ala che faccia molti gol (potrebbe essere il laziale Keita) visto che Perisic ha deciso di andarsene al Manchester United (quindi non è matto per niente) e coi Red Devils bisogna stabilire contropartite tecniche (Martial?) ed economiche. Poi ci sono Nainggolan e Vidal, forse in rotta col Bayern, ma chissà se accetterebbe alla vigilia del Mondiale il basso profilo di un club che nemmeno è in Europa, anche se si chiama Inter. Ci si muove insomma tra desideri, sogni e realtà dure o imbarazzanti, ma era per questo che Suning ha scelto Sabatini, per farsi largo in un mercato ostile all’Inter, che parte molto dal basso. Però dategli qualche giocatore che sposti davvero gli equilibri, a Spalletti, sennò si arrabbia: siamo a metà luglio e l’Inter è ancora quasi al palo, mentre sta per cedere anche Perisic, cioè il migliore della rosa“.

(Repubblica)

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. pier naso - 9 mesi fa

    Vidal potrebbe essere preso e girato alla Roma in cambio di Nainggolan.
    Da rilanciare Kondo.
    Mario ceduto in cambio di un difensore centrale.
    Nagatomo può fare solo l’esterno alto nel 4/4/2
    Brozo, JoJo e Biabia assolutamente ceduti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. La.via.cecoslovacca.allo.scudetto.Gresko.Poborski.Nedved - 10 mesi fa

    LA RIVOLUZIONE SECONDO REPUBBLICA
    All’inizio del mercato c’era solo un coro, su Repubblica e sulla cosiddetta “grande stampa”: “Inter, ennesima rivoluzione”.
    Ne conseguiva un giudizio assolutamente negativo sulla presunta “rivoluzione interista”.
    A metà strada le cose stanno assumendo un aspetto del tutto diverso: per espressa ammissione dei due manager (Sabatini e Ausilio) e del tecnico, l’Inter ha scelto una linea conservativa e non farà nessuna rivoluzione; a fare la tanto vituperata rivoluzione è stato invece il Milan, cambiando i 9/11 della squadra.
    Cambiano allora anche i giudizi di Repubblica: Milan grande mercato; Inter sempre male, non ha fatto nessuna rivoluzione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonio 57 - 10 mesi fa

    Perché non faranno nulla di importante per l’Inter, solo parole parole parole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antonio 57 - 10 mesi fa

    Sante parole di Sorrentino, sacrosanta verità!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13522496 - 10 mesi fa

    magari se ci illumini sul perché sarebbero delle sole saresti un grande guarda….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13527530 - 10 mesi fa

    tanto il commento non lo mandano dicono che si è verificato un problema comunque a questi aziendalisti esasperati confermo sti cinesi sono delle sola

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy