Squinzi: “Milan dei cinesi? Sempre avuto dubbi. Ogni volta che batto l’Inter metto…”

Squinzi: “Milan dei cinesi? Sempre avuto dubbi. Ogni volta che batto l’Inter metto…”

Il presidente del Sassuolo ritorna sul successo di sabato sera a San Siro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Giorgio Squinzi, presidente del Sassuolo, ha tracciato un bilancio della stagione che sta per terminare.

Sembra di buon umore: merito della salvezza anticipata?

Anche, ma soprattutto della vittoria di sabato. Purtroppo ora c’è un problema.

Qual è?

Ogni volta che battiamo l’Inter, metto un quadretto in ufficio con il risultato e la data. Siamo a quota sei e non c’è più posto…

Si aspettava che il Sassuolo faticasse così tanto?

Sinceramente no, ma abbiamo pagato il vuoto lasciato da Di Francesco.

Lo ritrova domenica…

E gli farò i complimenti, meritava di conquistare la finale di Champions. Ho pensato a lui e a Max Allegri in questi mesi, ci siamo anche sentiti. Posso dire con orgoglio che i due tecnici italiani più bravi sono passati dal Sassuolo, peccato che per uno di loro la Champions stia diventando un incubo. Detto da uno che ricorda tutto delle 7 finali vinte dal Milan.

Sarà confermato Iachini?

Dobbiamo parlare del futuro. Iachini è bravo, ma lontano dall’idea di calcio di Eusebio. Il suo gioco non sembra adatto alle caratteristiche di Politano e Berardi. Col 3-5-2 si pestano i piedi, meglio il 4-3-3 anche se devo dire che è mancato il centravanti: Babacar mi ha deluso.

Mai avuto paura di retrocedere?

Sette-otto partite fa, poi mi sono fatto sentire. E le cose sono in parte cambiate.

Politano verso l’Inter?

Non so, credo sia più per la Roma o il Napoli. E può far bene anche in Nazionale.

Berardi potrebbe tornare nel giro azzurro: Ventura non lo vedeva, Mancini forse sì.

Se lo merita, ha faticato a tornare in forma dopo l’infortunio della scorsa stagione. Vedremo, gli allenatori sono animali strani.

Avevate cercato Balotelli: adesso come lo vede?

Se trova la mentalità giusta, può fare la differenza.

Il Milan dei cinesi?

Sempre avuto dubbi, su di loro e su quelli dell’Inter. Non sono veri tifosi, non sentono la città che sta dietro la squadre.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13754425 - 3 mesi fa

    Bravo ,ha ragione il presidente, questi cinesi sono il nostro male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy