Ziliani attacca Mauro: “Continua a indossare la casacca bianconera. Contro il Var…”

Ziliani attacca Mauro: “Continua a indossare la casacca bianconera. Contro il Var…”

Il giornalista attacca l’opinionista di Sky Sport in merito alle sue posizioni sull’utilizzo del Var

di Gianni Pampinella

Ha scatenato non poche polemiche il fuorionda di Massimo Mauro che davanti al designatore Rizzoli si è espresso così sul Var: “Mi fa cagare”. Dalle colonne del Fatto Quotidiano, il giornalista Paolo Ziliani ha risposto duramente al commentatore di Sky Sport: “Se qualcuno pensa che lo juventino uscito maggiormente a pezzi dalla burrascosa notte del Bernabeu sia Gigi Buffon, sconfitto e cacciato dal campo da un arbitro “animale e con una pattumiera al posto del cuore”(ipse dixit), si sbaglia. Lo juventino che dalle 23 di mercoledì 11 aprile non riesce più a chiudere occhio, la notte, è Massimo Mauro, che nella Juve giocò una trentina di anni fa, ai tempi di Laudrup e Platini, ma che la casacca bianconera ha continuato a vestirla anche nella sua nuova vita di commentatore televisivo per Sky. Ed è vero, gli ex juventini trasformatisi in opinionisti tv sono un esercito: da Vialli a Del Piero, da Ferrara a Tacchinardi. Mauro però, a differenza di tutti si è distino per la guerra senza quartiere portata avanti, fin dal pronti-via!, contro il Var: l’i n n o v azione tecnologica introdotta in serie A a partire da agosto ed entrata subito in collisione col malcontento della Juventus, il club da sempre più discusso in fatto di polemiche arbitrali”.

Massimo Mauro, nei secoli fedele, ha ingaggiato una lotta al malefico strumento così rabbiosa e virulenta da costringere il direttore di Sky Sport, Federico Ferri, a emettere un giorno un comunicato dal titolo: “Var, per noi di Sky è sì”, nell’in – tento di rimediare alle terribili cose dette da Mauro sul Var dopo un gol di Mandzukic annullato in Atalanta-Juventus 2-2. Lui però non s’è dato per vinto. E non ha mai smesso di ammonire e predicare che il Var era la maledizione del calcio. “Il Var è una barzelletta: quello che vedi in tv è una finzione rispetto all’azione in campo. E’ una tecnologia messa in mano ai burocrati che di pallone non capiscono nulla. Questo non è più calcio”, sentenziava. Tre giorni prima di Real Madrid-Juventus, alla presenza del designatore arbitrale Rizzoli, Mauro era addirittura arrivato a dire: “La Var mi fa cagare”. Il pensiero di Mauro sul Var è chiaramente in netto contrasto con quello di Andrea Agnelli che subito dopo la partita contro il Real, si è affretato a chiedere che il Var venga introdotto anche in Champions. Un bello schiaffo all’ex giocatore juventino, Massimo Mauro.

(Il Fatto Quotidiano)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy