Il Botafogo non concede lo stadio per la finale. Il motivo? Questa esultanza di Vinicius

La decisione dopo la partita di sabato tra Botafogo-Flamengo

Vinicius ha segnato il terzo gol nella vittoria per 3-1 del Flamengo contro i padroni di casa, il Botafogo.  Il giocatore ha celebrato la rete facendo il gesto del “piagnucolone”, un gesto che ha un significato specifico per i fan del Botafogo. Nel 2008, i giocatori sono stati derisi per aver pianto in una conferenza stampa tenuta per lamentarsi delle decisioni arbitrali. Quindi, a seguito dell’esultanza di Vinicius, il club ha rifiutato al Flamengo il diritto di giocare nel proprio stadio la finale della Coppa di Guanabara contro il Boavista. In una dichiarazione, il Botafogo ha dichiarato a Globo Esporte: “La decisione è stata presa alla luce dell’esultanza dell’atleta avversario [Vinicius Junior]. È stata una mancanza di rispetto per il Botafogo che è rappresentato da atleti, partner e tifosi“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy