Inter a Madrid, ci sarà anche Steven Zhang. Per Modric? Ufficialmente no ma è chiaro che…

L’affare Modric si incendia. E oggi l’Inter parte per Madrid

L’operazione Modric, malgrado le conferme sulla sua volontà di lasciare il Real, resta complicata. Il Real non apre e soprattutto l’Inter deve chiudere l’operazione obbligatoriamente in prestito con diritto di riscatto. “L’unica via d’uscita la può indicare il giocatore. Come? Provando a forzare la mano al Real come Kovacic che non si è presentato agli allenamenti per andare al Chelsea. Mateo ha avuto successo. Finora Modric ha fatto un’altra scelta”, segnala il Corriere dello Sport.

“Oggi pomeriggio, intanto, l’Inter partirà per la capitale spagnola e sul charter saliranno tutti i dirigenti. Ci sarà anche Steven Zhang che potrebbe fermarsi in città per impegni di lavoro. E’ chiaro che quella a Madrid non può essere letta come una missione di mercato (tra i due club non c’è ancora trattativa), ma le carte in tavola potrebbero cambiare se oggi dovesse esserci quando meno un’apertura del patron all’addio. Perez è convinto che con un adeguamento e un prolungamento del contratto le cose andranno a posto, mentre il calciatore attraverso il suo entourage nega questa ipotesi. In caso di rottura è chiaro che la presenza di Zhang junior a Madrid sarebbe un segnale forte, anche se la trattativa tra CR7 e la Juventus insegna che i grandi affari possono essere chiusi senza contatti tra i proprietari”, scrive ancora il Corriere.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy