Bellinazzo: “L’Inter di Zhang fiore all’occhiello per la Cina, dirigenza Suning esempio di…”

Bellinazzo: “L’Inter di Zhang fiore all’occhiello per la Cina, dirigenza Suning esempio di…”

L’analisi delle nuove sinergie tra Italie e Cina con l’Inter sotto i riflettori

di Redazione1908

L’asse ItaliaCina, la nuova Via della Seta naturalmente il calcio. Sono questi i temi più caldi, che la visita del presidente cinese Xi Jinping in Italia ha sollevato. Anche la Figc e la Lega di Serie A, come sottolineato da Marco Bellinazzo sul Sole 24 Ore, potranno approfondire in queste ore le possibili sinergie con la Cina. La serie A rimane strategica per la Cina: “L’interesse per il calcio-entertainment da parte del Governo cinese è sempre alto, anche se è più “moderato”. Aggiunge Bellinazzo nell’ambito di una riflessione legata all’obiettivo cinese di un calcio popolare: “Il progetto di Xi è infatti quello di valorizzare il football della Cina che nonostante gli sforzi finanziari di questi primi anni ha visto la Nazionale maggiore eliminata dalla corsa al Mondiale russo e fare un brutta figura nell’ultima Asian Cup, tanto da veder esonerato l’allenatore Marcello Lippi (al suo posto in panchina si è seduto Fabio Cannavaro). Dopo i primi due anni della nuova era calcistica cinese Xi Jinping ha optato per un maggiore dirigismo”.

Investimenti cinesi sempre più mirati: “Per questo, il primo fondo di investimento privato della Cina, Orient Hontai che sta realizzando importanti progetti in patria nei settori della tecnologia e dei media ha acquisito per circa un miliardo di euro la maggioranza di Imagina, la holding che controlla il colosso catalano di produzione Mediapro detentore dei diritti tv del calcio spagnolo (e per un periodo anche della Serie A, anche se la partnership è poi naufragata). E Wanda per una cifra analoga ha acquisito il controllo di Infront, fino al 2021advisor della Lega di Serie A. Lo stesso approccio mirato varrà per le squadre di calcio in orbita cinese. L’Inter di Zhang Jindong, da sempre vicino al presidente Xi e inserito a pieno titolo nella delegazione in vista in Italia, è considerato il fiore all’occhiello dell’espansione cinese nel calcio del Vecchio Continente. La diligenza di Suning “cara” al leader cinese è il buon esempio da mostrare con fierezza ai mercati internazionali: Pechino sa investire, e non butta via i soldi, neppure nel dispendioso mondo del calcio”.

(Marco Bellinazzo – Sole 24Ore)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy