FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Conte: “Mancato solo ultimo passaggio. Inter gioca da protagonista. Il mio rosso…”

L'allenatore nerazzurro ha parlato ai microfoni di Sky Sport analizzando il pari a reti inviolate nella sfida contro l'Udinese

Alessandro De Felice

Antonio Conte, allenatore dell'Inter, ha analizzato ai microfoni di Sky Sport il pareggio a reti inviolate tra la sua squadra e l'Udinese di Gotti nella sfida delle 18, valida per il diciannovesimo turno di Serie A, alla Dacia Arena: "Penso che alla fine c'è stata questa mia espulsione. Forse un po' più di recupero poteva essere accordato. Ho protestato per questo. L'arbitro mi ha prima ammonito e poi mandato via. Non eravamo d'accordo sul minutaggio per il recupero. Mi sembra poco per quello che si è giocato nel secondo tempo e un po' per le situazioni con i calciatori dell'Udinese che si sono accasciati e hanno perso qualche secondo. L'arbitro deve prendere le proprie decisioni e noi dobbiamo accettarle. Noi dobbiamo guardare a noi e non possiamo pensare al Milan che ha perso. Dobbiamo pensare a migliorare quello che stiamo facendo. Ci sono margini di crescita. Potevamo essere più precisi. È mancata la qualità nell'ultimo passaggio. Diventa un'occasione sprecata. Dobbiamo migliorare per lottare per qualcosa di importante. Quando andiamo al cross portiamo 4 persone nell'area di rigore. Di solito c'è questa volontà. È inevitabile che il cross deve essere fatto nella maniera giusta. Con la Juve c'è stato il cross di Barella e il gol di Vidal. Ci vuole sia la qualità nell'ultimo passaggio che riempire l'area di rigore. Derby di Coppa Italia e campionato? Sicuramente sappiamo che il campionato offre un qualcosa di importante anche a livello societario ed economico. Quindi vincere lo Scudetto ed entrare in Champions diventa importante per il club. La Coppa Italia vogliamo rispettarla. Inevitabilmente faremo delle valutazioni. Vedremo chi recupereremo e chi ha qualche acciacco. Penso che sia una partita che non sottovaluta nessuno. Vogliamo vincerla come abbiamo fatto contro la Fiorentina. Serve la giusta quadra per battere il Milan e andare alle semifinali. Bilancio? Preferisco che lo facciano altri. Noi lavoriamo e diamo il massimo. Nelle tantissime difficoltà, l'Inter stia dicendo la propria in campionato e recitando un ruolo di protagonista. Questo l'Inter lo merita per la storia del club. Quello che stiamo facendo da un anno e mezzo è qualcosa di importante nonostante le difficoltà che da fuori non sono percepite".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso