FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Inter, Conte e la scelta fatta dopo martedì: la storia dice una cosa. Gli ultimi giorni…

Getty Images

La sconfitta della Juve e del Milan contro lo Spezia, sono un'occasione imperdibile per l'Inter. Conte non vuole sbagliare

Gianni Pampinella

La sconfitta della Juve a Napoli e quella inaspettata del Milan contro lo Spezia, sono un'occasione imperdibile per l'Inter. Ma i nerazzurri hanno davanti un ostacolo da non sottovalutare, la Lazio di Simone Inzaghi. Un'occasione che Antonio Conte vorrà cogliere al volo dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia e le polemiche con il suo ex presidente Andrea Agnelli. E a proposito del dito medio rivolto verso la tribuna, il tecnico si è scusato in conferenza stampa.

"Conte ha scelto di fare l’unica cosa possibile dopo la notte poco edificante di martedì: riconoscere i propri errori, contestualizzarli ma ammetterli. Gli insulti ricevuti nella sua vecchia casa sono ferite che reste- ranno sulla pelle, cicatrici per tutta la carriera", sottolinea la Gazzetta dello Sport.

"Gli ultimi giorni sono stati tra i più duri dal punto di vista umano e professionale: per nessuno, figurarsi per un vulcano come il tecnico nerazzurro, è facile farei conti con uno spettro così vario di umane emozioni".

"Conte ha l’obbligo di trasformare gli ultimi avvenimenti in benzina per la ripartenza. La storia dice che dopo una delusione profonda Antonio sa come ripartire di scatto. Nel primo anno alla Juve piazzò l’affondo dopo tre pari di fila che lo fecero precipitare a -4 dal Milan di Ibra. E nel suo ultimo a Torino, quello dei 102 punti, dopo il famoso naufragio di Firenze (4-2) fece 12 vittorie di fila. Al Chelsea si spinse oltre: ne infilò 13 dopo un sanguinoso 3-0 con l’Arsenal. Adesso ha una volata da 17 partite e il primo scoglio è tra i più complicati".

(Gazzetta dello Sport)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso