Corsera – Icardi, il contratto è un caso irrisolto: rapporti tesissimi tra Wanda e l’Inter

Il Corriere della Sera svela altri dettagli sul rinnovo di Mauro Icardi

di Gianni Pampinella

Dal sito del Corriere della Sera arrivano altri aggiornamenti in merito al rinnovo di Mauro Icardi. Secondo il quotidiano, i rapporti tra la società nerazzurra e Wanda Nara sono tesissimi. “Lui, lei, gli altri, e un sacco di soldi sul tavolo. Il rinnovo di lui, Mauro Icardi, con l’Inter è un problema irrisolto. Lei, Wanda Nara moglie e soprattutto in questo caso agente, ha alzato il tiro chiedendo 9 milioni per prolungare il contratto. Gli altri, l’amministratore delegato Beppe Marotta e il direttore Piero Ausilio, hanno preso tempo anche per spegnere i riflettori accesi dalla stessa Wanda sulla trattativa. Se ne riparlerà, ma a breve non c’è un incontro in agenda, possibile venga fissato dopo la ripresa degli allenamenti prevista il 7 gennaio. Per il momento tra la domanda di Wanda (9 milioni) e l’offerta del club (7 milioni), pervenuta e rifiutata due mesi fa, c’è una differenza notevole. Si può colmare però, sul rinnovo c’è fiducia anche se tutti gli indizi dicono il contrario. Il contratto attuale scadrà a giugno 2021, l’ingaggio è ora sui 5 milioni. Poi c’è la questione della clausola da 110 milioni, valida solo per l’estero dal 1° al 15 luglio di ogni estate. L’Inter vuole toglierla, Wanda tenerla e aumentarla in base al nuovo ingaggio: si alza in proporzione al ritocco. L’Inter ha scelto una tattica attendista per due motivi: non ha ricevuto offerte (Wanda invece sostiene che il Real Madrid è pronto a pagare la clausola) e poi non vuole entrare nella spirale del rialzo degli ingaggi, aumentare di troppo quello di Icardi significa aprire alle richieste degli altri. Tra la lady di ferro Wanda e l’Inter il match resta aperto e non sarà un’amichevole“.

(Corriere della Sera)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy